Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

Rapinò una farmacia nel 2011. Dovrà scontare tre anni e 4 mesi di reclusione

Un 21enne di San Cesario di Lecce è finito in cella, a seguito di un ordine di carcerazione. A dicembre di un anno addietro, mise a segno un colpo a mano armata ai danni dell'attività, a Galugnano, con la complicità di un amico

SAN CESARIO DI LECCE- Il 13 dicembre del 2011 era già stato arrestato, assieme ad un complice, perché sorpreso in flagranza durante una rapina.

Dario Capone, un disoccupato 21enne di San Cesario di Lecce, è destinatario di un ordine di carcerazione eseguito dai carabinieri, nella giornata di oggi, ed emesso dall’Ufficio esecuzioni penali della Procura della Repubblica di Lecce. Il ragazzo dovrà scontare una pena di tre anni e 4 mesi.

Oltre un anno addietro, il giovane era stato fermato assieme a Cesario Antonio Fiordiso, pochi istanti successivi al colpo a mano armata, messo a segno ai danni della farmacia “Eredi di Cagnazzo”, a Galugnano, che fruttò ai due malviventi un bottino di 500 euro.

In quell’occasione, fu l’azione immediata dello stesso titolare e di un CAPONE DARIO-2brigadiere dell’Arma in congedo a segnare un passo importante nell’avvio delle indagini. Giunti sul posto, i militari di San Cesario ricevettero infatti le prime indicazioni sulla via di fuga dei due rapinatori. Capone fu arrestato poco dopo mentre le ricerche di Fiordiso, identificato grazie al fiuto investigativo del comandante della stazione, il maaresciallo Gianfranco D’Amico, ebbero fine alle 22. Quando, braccato, pose fine alla sua fuga per le campagne al confine con Cavallino, consegnandosi ai militari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinò una farmacia nel 2011. Dovrà scontare tre anni e 4 mesi di reclusione

LeccePrima è in caricamento