rotate-mobile
Cronaca Copertino

Dopo le rapine va a comprare la calza per la Befana. Ma lo trovano con il bottino negli slip

Un 26enne di Copertino, già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato nella serata di ieri dai carabinieri della tenenza del posto, assieme ai colleghi della stazione di Monteroni e del Norm di Gallipoli e Lecce. Dopo i due colpi nei supermercati, con la complicità di altri individui, è stato incastrato dal numero di targa e dai filmati

COPERTINO – Dopo un paio d’ore dalla duplice rapina a mano armata, si è recato in un negozio di alimentari per acquistare le calze zeppe di cioccolata. Ma la sorpresa, l’Epifania, l’ha portata a lui e sono scattate le manette. Fabrizio Giuseppe Basso, 26enne di Copertino già noto alle forze dell’ordine per precedenti furti, è finito in manette perché ritenuto il responsabile deli due colpi messi a segno nella serata di ieri in altrettanti supermercati, rispettivamente Copertino e a Monteroni di Lecce.

Negli istanti successivi agli episodi, avvenuti tra le 19 e le 19,30 ad opera di quattro individui, armati di pistola e due fucili, i carabinieri della tenenza di Copertino, assieme ai colleghi della stazione di Monteroni di Lecce e ai militari della compagnia leccese, hanno allestito posti di blocco lungo le strade del circondario, alla ricerca di una Fiat Stilo di colore grigio, utilizzata dai malviventi. A disposizione degli inquirenti, oltre al modello della vettura, anche le quattro lettere del numero di targa, annotate da alcuni testimoni.

Le registrazioni dei filmati di videosorveglianza, inoltre, hanno fatto il resto, fornendo elementi sull’identikit dei responsabili, e sui loro indumenti. Così è “spuntata” la Fiat Stilo, parcheggiata all’esterno di un esercizio commerciale.

Il proprietario si trovava dento al locale e, trattandosi di un volto peraltro noto ai carabinieri, è stato sottoposto a una perquisizione. Negli slip, una somma di 920 euro, di cui non ha saputo fornire spiegazioni convincenti. Accompagnato presso la sua abitazione, i militari dell’Arma della compagnia gallipolina hanno dato il via anche a una verifica in casa, dove hanno rinvenuto uno dei giubbotti compatibili con quelli utilizzati nelle rapine. Visti i gravi indizi, Basso è stato dichiarato in arresto e trasferito nel carcere di Lecce, su disposizione del pubblico ministero di turno, Roberta Licci.I carabinieri, intanto, sono sulle tracce degli altri complici, che potrebbero essere fermat a stretto giro di posta.basso fabrizio-2

Il giovane era già finito nei guai un paio di anni addietro. Più o meno nello stesso periodo, quello di Natale. Assieme a Fabio Frisenda, il copertinese ammazzato l’estate scorsa in una campagna di Copertino, fu sorpreso dai militari dopo il furto all’interno del supermercato “Eurospin” del luogo: i due avevano arraffato diverse bottiglie di alcol puro e altre bevande pregiate, per poi caricarle nel bagagliaio del mezzo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo le rapine va a comprare la calza per la Befana. Ma lo trovano con il bottino negli slip

LeccePrima è in caricamento