Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Ricercato in Bulgaria per possesso di armi: fermato mentre porta a spasso il cane

I carabinieri di Gallipoli hanno eseguito un mandato d’arresto europeo nei confronti di un 45enne. La segnalazione del viavai di auto con targa bulgara da e verso il capoluogo salentino ha fatto scattare i pedinamenti: questa mattina l’uomo è uscito di casa con l’amico a quattro zampe ed è finito in carcere

Foto di archivio

GALLIPOLI - I carabinieri dell’aliquota operativa della compagnia di Gallipoli hanno arrestato Anto Yanchev Antov, un 45enne di nazionalità bulgara. Da alcuni giorni era stata segnalata ai militari la presenza di alcune autovetture di grossa cilindrata con targa bulgara che andavano e venivano da Gallipoli a Lecce.

Insospettitisi per quelle segnalazioni sempre più incessanti, i carabinieri hanno avviato un servizio di osservazione e pedinamento di alcune di queste vetture, per cercare di capire a chi fossero in uso e cosa facessero.  Dai controlli è emerso che uno dei mezzi era intestato a un parente del 45enne, destinatario di un ordine di cattura da parte della magistratura bulgara.

Da lì il sospetto che l’uomo si stesse nascondendo in Italia.  Dai pedinamenti, gli uomini della Città bella sono giunti a un appartantov anto-2amento nei pressi del centro commerciale “Centrum”.  In mattinata la sorpresa: un uomo, vestito in maniera distinta, è uscito per portare a spasso il cane.

Ma si trattava di Antov: fermato immediatamente, è stato accompagnato in caserma.  E’ stato provvisoriamente recluso nel carcere di Lecce, in attesa dell’estradizione in Bulgaria, dove dovrà scontare una pena residua di due anni per possesso abusivo di armi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricercato in Bulgaria per possesso di armi: fermato mentre porta a spasso il cane

LeccePrima è in caricamento