Cronaca

Fermato al posto di blocco, viaggiava con oltre 20 chili di “maria”: nei guai

Un imprenditore edile di origini albanesi, residente in Veneto, è stato arrestato ieri dalla guardia di finanza: nell'auto, maxi carico di droga

LECCE – Un maxi sequestro di oltre 20 chilogrammi di “maria” è stato effettuato nella giornata di venerdì, dai finanzieri del comando di Lecce. Un uomo di nazionalità albanese, Leonard Sheko, è stato arrestato dai militari dopo un’ispezione effettuata all’interno della sua autovettura, mentre viaggiava sulla statale 613 in compagnia di una donna e un bambino.

Il 45enne, residente in provincia di Venezia, dove esercita l'attività di imprenditore edile e già noto alle forze dell’ordine per vecchie vicende,  proseguiva in direzione sud, per raggiungere Lecce col carico di droga suddiviso in decine di panetti, per un valore che si aggira attorno a diverse migliaia di euro e pronti per essere ceduti a spacciatori del posto. Lo stupefacente è stato posto immediatamente sotto sequestro, mentre l’uomo, su richiesta del sostituto procuratore della Repubblica di Lecce, Roberta Licci, dichiarato in arresto. Ulteriori indagini sono ora in corso, per chiarire nel dettaglio i nomi dei destinatari di quel carico.

Al termine delle operazioni di identificazione, è stato accompagnato nel carcere di Borgo San Nicola, alle porte del capoluogo salentino, dove resterà a disposizione dell’autorità giudiziaria. Giorni addietro, i finanzieri del Gico, il Gruppo investigazioni sulla criminalità organizzata, ha eseguito un altro sequestro di oltre 65 chilogrammi della stessa sostanza nelle campagne di Merine, la frazione di Lizzanello. Quel bltiz si è concluso con sei arresti nei confronti di altrettanti presunti trafficanti. Alcuni dei quali di nazionalità albanese.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermato al posto di blocco, viaggiava con oltre 20 chili di “maria”: nei guai

LeccePrima è in caricamento