Droga e orologi contraffatti a Belloluogo, poi si scaglia contro gli agenti: preso

Un 21enne di origini senegelaesi è stato fermato nel pomeriggio di domenica, nel giardino pubblico cittadino, dai poliziotti della sezione volanti

Il Parco di Belloluogo.

LECCE –  Sorpreso nel Parco di Belloluogo a spacciare stupefacenti, aggredisce la polizia. Omar Diagne, un 21enne senegalese, è stato arrestato nel pomeriggio di domenica dagli agenti della sezione volanti. Le manette sono scattate durante un normale servizio di controllo all’interno dell’area pubblica. Il ragazzo è stato notato seduto sul muretto e, alla vista delle forze dell’ordine, per diversi minuti nascoste fra la vegetazione, ha mostrato un certo atteggiamento nervoso.

Nella perquisizione è spuntato uno spinello, di cui il 21enne non ha fatto in tempo a disfarsi. Alla richiesta dei poliziotti di fornire  generalità ed eventuale altra droga, però, il ragazzo ha stretto a sé una borsa in tela. Gli agenti, insospettiti, hanno perquisito l’interno: vi erano alcuni indumenti, ma in un paio di pantaloncini è stata trovata della droga. In una tasca richiusa dalla cerniera, infatti, un involcuro in cellophane trasparente con dentro un panetto di hashish e altre due bustine più piccole contenenti marijuana suddivisa in pezzi.

arresto volanti-2Diagne, con uno scatto fulmineo e violento, ha cercato di strappare di mano l’involucro ad uno degli agenti e, non riuscendoci, lo ha spintonato cercando di darsi alla fuga. Ma è stato immediatamente bloccato dalla polizia nonostante la colluttazione che ne è nata. Il 21enne ha colpito con pugni, calci e spintoni  due agenti, mandandoli in ospedale. I poliziotti sono stati medicati e giudicati guaribili nell’arco di sette giorni, salvo complicazioni.

A seguito degli accertamenti svolti in ufficio, è emerso che lo stupefacente custodito nella borsa aveva un peso di 81,475 grammi di hashish e 9,051 di marijuana, oltre allo spinello e residui di sostanze. Dentro anche una busta in plastica  con sei  orologi di marca Rolex e vari modelli, tutti visibilmente contraffatti. Sempre nei pantaloni dove era custodito lo stupefacente, anche un bilancino elettronico di precisione, funzionante. Il giovane, al termine del controllo, è stato ristretto ai domiciliari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Aggiornamento: il giorno successivo l'uomo, nella direttissima, ha patteggiato un anno, con pena sospesa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripresa del virus in provincia di Lecce: 33 i positivi, tra questi bimbo di 4 mesi

  • Schianto frontale in moto contro un'auto: muore 54enne, grave una donna

  • Trascina la figlia per l'orecchio, i clienti del bar si ribellano e finisce a botte

  • Coronavirus in Puglia: nove positivi, cinque nel Salento fra cui anziano di una Rsa

  • Sospetta violenza sessuale: 20enne con forti dolori denuncia stupro

  • Covid-19, venti nuovi positivi in Puglia. Quattro in provincia di Lecce

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento