menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Parco di Belloluogo.

Il Parco di Belloluogo.

Droga e orologi contraffatti a Belloluogo, poi si scaglia contro gli agenti: preso

Un 21enne di origini senegelaesi è stato fermato nel pomeriggio di domenica, nel giardino pubblico cittadino, dai poliziotti della sezione volanti

LECCE –  Sorpreso nel Parco di Belloluogo a spacciare stupefacenti, aggredisce la polizia. Omar Diagne, un 21enne senegalese, è stato arrestato nel pomeriggio di domenica dagli agenti della sezione volanti. Le manette sono scattate durante un normale servizio di controllo all’interno dell’area pubblica. Il ragazzo è stato notato seduto sul muretto e, alla vista delle forze dell’ordine, per diversi minuti nascoste fra la vegetazione, ha mostrato un certo atteggiamento nervoso.

Nella perquisizione è spuntato uno spinello, di cui il 21enne non ha fatto in tempo a disfarsi. Alla richiesta dei poliziotti di fornire  generalità ed eventuale altra droga, però, il ragazzo ha stretto a sé una borsa in tela. Gli agenti, insospettiti, hanno perquisito l’interno: vi erano alcuni indumenti, ma in un paio di pantaloncini è stata trovata della droga. In una tasca richiusa dalla cerniera, infatti, un involcuro in cellophane trasparente con dentro un panetto di hashish e altre due bustine più piccole contenenti marijuana suddivisa in pezzi.

arresto volanti-2Diagne, con uno scatto fulmineo e violento, ha cercato di strappare di mano l’involucro ad uno degli agenti e, non riuscendoci, lo ha spintonato cercando di darsi alla fuga. Ma è stato immediatamente bloccato dalla polizia nonostante la colluttazione che ne è nata. Il 21enne ha colpito con pugni, calci e spintoni  due agenti, mandandoli in ospedale. I poliziotti sono stati medicati e giudicati guaribili nell’arco di sette giorni, salvo complicazioni.

A seguito degli accertamenti svolti in ufficio, è emerso che lo stupefacente custodito nella borsa aveva un peso di 81,475 grammi di hashish e 9,051 di marijuana, oltre allo spinello e residui di sostanze. Dentro anche una busta in plastica  con sei  orologi di marca Rolex e vari modelli, tutti visibilmente contraffatti. Sempre nei pantaloni dove era custodito lo stupefacente, anche un bilancino elettronico di precisione, funzionante. Il giovane, al termine del controllo, è stato ristretto ai domiciliari.

Aggiornamento: il giorno successivo l'uomo, nella direttissima, ha patteggiato un anno, con pena sospesa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Salento da zona gialla: 81 nuovi casi ogni 100mila abitanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento