Fucile rubato e piante illegali in casa. Un 50enne nei guai dopo la perquisizione

Un uomo di Racale, già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato nella serata di ieri dai carabinieri della stazione locale, assieme ai colleghi del Norm della compagnia di Casarano. All'interno della sua abitazione, i militari hanno scoperto marijuana e piante per la produzione di stupefacente, oltre all'arma risultata rubata nel 2013

Il materiale sequestrato

RACALE - Detenzione abusiva di arma comune da sparo e produzione e traffico di sostanza stupefacente. Queste le accuse con cui è finito nei guai Sebastiano Marrocco, un 50enne di Racale, già noto alle forze dell’ordine, arrestato nella serafoto piante-2ta di ieri. I carabinieri della stazione locale, assieme ai colleghi del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Casarano, guidati dal tenente Roberto Mitola, hanno effettuato una perquisizione all’interno della casa dell’uomo.

Durante un controllo è stato rinvenuto, sotto il divano, un fucile modificato in quanto a “canne mozzate”. I militari hanno esteso la perquisizione al giardino dell’abitazione, e dove hanno scoperto dieci piante di marijuana di cui  sette alte circa 2 metri  e tre alte 50 centimetri: tutto il materiale è stato sequestrato. Da ulteriori accertamenti il fucile è risultato oggetto di furto, denunciato nell’anno  2013. 

I carabinieri, inoltre, hanno segnalato alla prefettura per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti, un amico di Marrocco,  presente nell’abitazione nel momento del controllo: addosso sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro un grammo di “maria”.marrocco sebastiano 20.01.1965-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Concluse le formalità di rito, dopo aver dato avviso al sostituto procuratore della Repubblica di Lecce Emilio Arnesano,  l’uomo è stato accompagnato nel carcere di Lecce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Furgone sbanda, finisce contro l’albero e prende fuoco: un ragazzo in coma

  • Coronavirus: 50 nuovi in Puglia, 6 in provincia di Lecce. E un positivo al voto a Nardò

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

  • Violenze durante il sonno, a processo il padre adottivo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento