Cronaca

Spaccia cocaina ma i poliziotti vedono la scena della finestra: in manette

Un 47enne leccese, noto alle cronache locali, nuovamente nei guai: trovato anche con 50 grammi di mannite, due bilancini e denaro

La droga sequestrata dalla polizia.

LECCE  - Spaccia una dose di cocaina, ma i poliziotti stanno osservando la scena: nuovi guai per un 47enne leccese. Massimo Calò, noto alle cronache locali, è stato arrestato dagli agenti nel pomeriggio di ieri, in città. Gli uomini della sezione volanti, infatti, impegnati in un controllo, hanno notato nei pressi dell’abitazione di una persona nota alle forze dell’ordine per essere assuntore di stupefacenti, un uomo che sbirciava all’interno della casa, attraverso una finestra posizionata all’altezza del manto stradale.

Gli operatori, insospettiti, sono scesi dall’auto e senza farsi notare si sono avvicinati all’abitazione. Dall’interno, il 47enne stava cedendo una piccola confezione, presumibilmente droga, ricevendo in cambio denaro: l'assuntore, bloccato, aveva 0,40 grammi di cocaina. A quel punto, immediato l’intervento della polizia.

Scattata una perquisizione domiciliare, sono stati trovati e poi sequestrati: due bilancini di precisione; una busta in cellophane con oltre 50 grammi di sostanza da taglio di tipo mannite e la somma in contanti di 130 euro. Per questo il 47enne è stato arrestato in flagranza per spaccio di sostanze stupefacenti e l’acquirente è stato segnalato al prefetto per uso non terapeutico di sostanza stupefacente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccia cocaina ma i poliziotti vedono la scena della finestra: in manette

LeccePrima è in caricamento