Nello zaino la marijuana già pronta per lo spaccio: nei guai un 45enne

Un uomo di Lecce arrestato nella serata di ieri in città: incastrato da un sopsetto viavai

Foto di repertorio

LECCE - Un viavai sospetto incastra il pusher. E’ accaduto nelle ultime ore in città, dove è finito in manette Nestor Oscar Quarta, un 45enne del posto. L’uomo è stato arrestato nella serata di ieri, con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente, perché trovato con 32 grammi di marijuana.

Tutto è cominciato quando i carabinieri di Lecce hanno proceduto al controllo dopo numerosi appostamenti nelle ultime settimane. In particolare, hanno tenuto sotto osservazione la sua abitazione. Avvicinato mentre usciva di casa con uno stratagemma e bloccato prima che potesse disfarsi della sostanza che portava nello zaino in spalla, Quarta è stato  sorpreso con le dosi già confezionate nello zaino. In casa, invece, anche due bilancini, materiale vario per il confezionamento ed altra sostanza stupefacente già pronta per essere immessa sul mercato locale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All’interno del portafogli 35 euro in contanti con banconote di vario taglio, considerata provento della attività di spaccio. La perquisizione si è conclusa con il sequestro di quanto rinvenuto. L’uomo, su disposizione del magistrato di turno, il sostituto procuratore Massimiliano Carducci, è stato arrestato e sottoposto agli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’incredulità a Casarano: "Insospettabile, potrebbe allora accadere a chiunque”

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento