Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Tanica di benzina e accendino minaccia i genitori di dare fuoco alla casa

Dovrà rispondere tentata estorsione, tentato incendio doloso e danneggiamento aggravato. un 29enne di Spongano, arrestato dai carabinieri della stazione locale dopo avere tentato la fuca a bordo dell'auto dell'anziano padre

Foto di repertorio.

SPONGANO – Il no dei genitori per le sigarette ha scatenato nel proprio figlio una reazione tanto spropositata che a Vincenzo Micocci, 29enne, del posto, è costato l’arresto per tentata estorsione, tentato incendio doloso e danneggiamento aggravato. Su disposizione del magistrato di turno, sconterà i domiciliari presso l’abitazione di un partente, in attesa di giudizio.

I fatti. Tutto è accaduto nel primo pomeriggio, quando il 29enne si è recato in casa dei genitori pensionati e una volta lì ha preteso le sigarette. Al no degli anziani, giovanei è recato in garage, dove ha preso una tanica di liquido infiammabile, è ritornato nell’abitazione ed ha iniziato a versarne il contenuto all’interno dappertutto. Successivamente brandendo un accendino ha minacciato i genitori: se non gli avessero consegnato le sigarette, avrebbe dato fuoco. Fortunatamente alcuni vicini, sentendo tutto quel trambusto, hanno telefonato al 112.

MICOCCI VINCENZO..-2Il giovane, sentendo giungere la pattuglia a sirene spiegate, si è dato alla fuga a bordo dell’auto del padre, danneggiando il mezzo. I militari sono però riusciti a bloccare il 29enne ed è scattato l’arresto in flagranza. A quel punto i genitori, esausti delle violenze del figlio, si sono decisi a denunciarlo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tanica di benzina e accendino minaccia i genitori di dare fuoco alla casa

LeccePrima è in caricamento