rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca Taurisano

Incubo per mamma e figlia. Sbagliano via e vengono aggredite da un uomo armato: arrestato

L’episodio nella serata di ieri, a Taurisano. Un 38enne, noto alle forze dell’ordine, avrebbe minacciato anche i poliziotti con una tanica di benzina e un accendino

TAURISANO – Momenti da incubo a Taurisano, nella serata di ieri, per una donna che si trovava in compagnia della figlia 12enne. Con la sola “colpa” di aver sbagliato strada mentre si trovava a bordo della sua auto, si ritrova aggredita e minacciata di un uomo armato di  pistola. È stato arrestato immediatamente dopo, dalla polizia, Antonio Rizzo: si tratta di un 38enne taurisanese già noto alle forze dell’ordine.

Tutto è cominciato quando la vittima, che ha erroneamente imboccato una viuzza privata alla periferia della cittadina, ha visto spuntare l’individuo armato. Quest’ultimo le avrebbe -  secondo la ricostruzione - sbarrato il passaggio, chiedendole conto del passaggio all’interno della sua proprietà. Terrorizzata da quella scena, anche vista la presenza della figlia, la malcapitata ha cercato di fornire spiegazioni al 38enne, chiarendo di aver semplicemente sbagliato indicazioni stradali.

Soltanto in un secondo momento Rizzo avrebbe concesso il “lasciapassare” a madre e figlia, permettendo loro di rincasare. Ma la donna ha subito allertato la sala operativa del commissariato di Taurisano. Gli agenti di polizia hanno rintracciato il 38enne che, intanto, si era disfatto dell’arma. Trovato in stato di forte agitazione, avrebbe persino minacciato di morte i poliziotti con una tanica di benzina e un accendino fra le mani. Bloccato dagli uomini in divisa Rizzo è stato dichiarato in arresto e, su disposizione del pm di turno presso la Procura della Repubblica di Lecce, condotto nel carcere salentino di Borgo San Nicola.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incubo per mamma e figlia. Sbagliano via e vengono aggredite da un uomo armato: arrestato

LeccePrima è in caricamento