Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Violenze sessuali e percosse davanti ai bimbi: polizia mette fine all’incubo di una storia “d’amore”

Un uomo in manette per aver picchiato e molestato la convivente, anche davanti ai figli minorenni

Foto di repertorio

LECCE – Non ha placato l’istinto sessuale neppure davanti a una donna in lacrime. Esasperata e sfinita per i comportamenti violenti del suo compagno, non ce l’ha fatta più: la vittima si è presentata in questura tre settimane addietro, per raccontare l’accaduto. Mesi di prepotenza e soprusi, anche davanti ai bambini molto piccoli.

La giovane donna è stata subito allontanata da casa assieme ai figli e accompagnata in una struttura protetta. Al termine di questi giorni di indagine, il suo convivente è finito in manette con l’accusa di violenza sessuale, lesioni personali e maltrattamenti in famiglia. In preda al terrore, la malcapitata aveva raggiunto gli uffici di viale Otranto per raccontare agli agenti il terrore vissuto fra le mura domestiche.

Una vita fatta di privazioni di beni di prima necessità, gesti violenti in presenza dei bambini, oltre a minacce di morte e insulti continui. Un pericolo che il personale della squadra mobile di Lecce ha voluto immediatamente arginare quelle costanti prevaricazioni. Il compagno della vittima è stato accompagnato presso il carcere di Borgo San Nicola di Lecce, su disposizione del magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Lecce.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenze sessuali e percosse davanti ai bimbi: polizia mette fine all’incubo di una storia “d’amore”

LeccePrima è in caricamento