Minacciava e violentava la moglie, scattano le indagini e finisce in carcere

A Casarano arrestato un 40enne. I carabinieri hanno accertato che la vicenda sarebbe andata avanti per almeno tre mesi

CASARANO – Non voleva che uscisse da casa. In tutti i modi cercava di trattenerla, anche con minacce. Per ottenere rapporti sessuali contro la volontà di lei. Ma quando di mezzo si sono messi i carabinieri della stazione di Casarano, per J.K., 40enne, è tramontata l’epoca dei soprusi. Ed è iniziata l'era dei problemi.

Maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale: sono queste le accuse delle quali, ora, risponde l’uomo. I militari, infatti, nella tarda serata di ieri l’hanno arrestato su ordinanza emessa dal giudice per le indagini preliminari di Lecce.

Il provvedimento è nato proprio da un’attività investigativa mirata dei carabinieri, i quali hanno raccolto prove secondo cui le vessazioni sarebbero andate avanti per almeno tre mesi, dal dicembre scorso, fino a marzo. Durante uno di questi violenti tentativi di possederla, la donna era anche finita in ospedale, facendosi refertare le lesioni subite dal personale sanitario del “Francesco Ferrari”.

Il 40enne, ritracciato ieri sera, è stato così dichiarato in arresto. E ora, si trova ristretto nella casa circondariale di Lecce.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

  • Un violento scontro fra due veicoli: feriti entrambi i conducenti

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Dopo la confisca, “testa di legno” per ditta in odor di mafia: sigilli a patrimonio dei De Lorenzis

  • I pacchi? In casa della postina infedele. E il figlio scovato con la droga

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

Torna su
LeccePrima è in caricamento