Minacciava e violentava la moglie, scattano le indagini e finisce in carcere

A Casarano arrestato un 40enne. I carabinieri hanno accertato che la vicenda sarebbe andata avanti per almeno tre mesi

CASARANO – Non voleva che uscisse da casa. In tutti i modi cercava di trattenerla, anche con minacce. Per ottenere rapporti sessuali contro la volontà di lei. Ma quando di mezzo si sono messi i carabinieri della stazione di Casarano, per J.K., 40enne, è tramontata l’epoca dei soprusi. Ed è iniziata l'era dei problemi.

Maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale: sono queste le accuse delle quali, ora, risponde l’uomo. I militari, infatti, nella tarda serata di ieri l’hanno arrestato su ordinanza emessa dal giudice per le indagini preliminari di Lecce.

Il provvedimento è nato proprio da un’attività investigativa mirata dei carabinieri, i quali hanno raccolto prove secondo cui le vessazioni sarebbero andate avanti per almeno tre mesi, dal dicembre scorso, fino a marzo. Durante uno di questi violenti tentativi di possederla, la donna era anche finita in ospedale, facendosi refertare le lesioni subite dal personale sanitario del “Francesco Ferrari”.

Il 40enne, ritracciato ieri sera, è stato così dichiarato in arresto. E ora, si trova ristretto nella casa circondariale di Lecce.

Potrebbe interessarti

  • Allergia al nichel: i sintomi e gli alimenti da evitare

  • I rimedi fai da te contro la micosi alle unghie

  • Fa davvero male dimenticarsi di cambiare le lenzuola?

  • Rimedi contro gli scarafaggi

I più letti della settimana

  • Scontro fra più veicoli sulla statale 274, muore donna travolta da un autocarro

  • Il malore improvviso, la caduta sull'asfalto. E poi arrivano gli angeli del 118

  • Muore la ragazza sbalzata dallo scooter: indagati due 14enni

  • Batte con violenza fra collo e schiena sul fondale basso, 22enne in codice rosso

  • "Quell'uomo era morto. Una forza interiore mi ha spinto ad andare avanti"

  • Affiancato e minacciato con pistole, costretto a cedere la sua moto

Torna su
LeccePrima è in caricamento