rotate-mobile
In Emilia Romagna

Violenza sessuale su due diciannovenni: in manette aiuto cuoco

È accaduto a Milano Marittima, in provincia di Ravenna, dove il 42enne di origini salentine, che lavora in un noto ristorante del litorale, è stato arrestato dai carabinieri per le gravi accuse

MILANO MARITTIMA - È accusato di violenza sessuale nei confronti di due ragazze 19enni l’aiuto cuoco pugliese, arrestato a Milano Marittima, frazione di Cervia. Stando alle prime informazioni su quanto emerso dai racconti delle presunte vittime e pubblicate dai quotidiani locali (Il Resto del Carlino e il Corriere della Romagna), l’uomo, un 42enne originario di Copertino, che lavora presso un noto ristorante del litorale ravennate, avrebbe tentato di palpeggiare una ragazza, abbassandosi i pantaloni di fronte ad una seconda che si trovava accovacciata a terra. L’uomo ovviamente nega le accuse che gli si sono state rivolte.

Ma, al momento, l’uomo arrestato dai carabinieri del locale Radiomobile, resta in carcere. I fatti contestati sarebbero accaduti l’altra notte, attorno alle 3, nei pressi di un’aiuola in zona piazzale Napoli.

Le ragazze, che facevano parte di una comitiva di giovani, si trovavano vicino ad un chiosco, quando la prima delle due si sarebbe allontanata per un bisogno fisiologico, accompagnata dalla seconda. Davanti all’aiuola si sarebbe palesato il 42enne, che avrebbe compiuto quanto gli viene attribuito. Le urla delle ragazze avrebbero attirato l’attenzione del resto della comitiva, che sarebbe arrivata in aiuto delle due, mentre il 42enne avrebbe tentato di far perdere le tracce.

Dopo la chiamata al 112 e l’arrivo dei militari, sono partite, in base alle testimonianze, le ricerche che hanno portato all’individuazione dell’uomo e al suo arresto che si trovava ancora nelle vicinanze.

Nella mattinata di ieri, il collegio penale del tribunale di Ravenna, alla presenza del proprio legale dell’uomo, ha convalidato l’arresto del 42enne, che ora si trova ai domiciliari in un alloggio messo a disposizione dal datore di lavoro. Il racconto delle due ragazze è stato ritenuto attendibile. Il 42enne dovrà comunicare ogni giorno alla locale stazione dell’Arma i suoi orari di lavoro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza sessuale su due diciannovenni: in manette aiuto cuoco

LeccePrima è in caricamento