menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ospedale di Scorrano.

L'ospedale di Scorrano.

Arriva al pronto soccorso un taglio all'addome. "Ferito durante una lite"

La versione al vaglio dei carabinieri. La vittima è un 26enne di Scorrano e la vicenda sarebbe avvenuta a Corigliano per via di apprezzamenti a una ragazza

SCORRANO – Un ferimento sul quale permane un velo di mistero. La ricostruzione stessa fornita dal giovane ferito, D.A.R., 26enne di Scorrano, noto alle forze dell’ordine, è ora al vaglio dei carabinieri. I militari hanno diversi dubbi ancora da chiarire. In primis, si chiedono come sia arrivato al pronto soccorso, dove, alle 4 del mattino di ieri, mercoledì 11 luglio, il 26enne si è presentato con una ferita da taglio di una trentina di centimetri sull’addome.

Il pronto soccorso in questione è dell’ospedale del suo stesso paese, il “Veris Delli Ponti”, anche se, stando alla sua versione, i fatti sarebbero avvenuti a Corigliano d’Otranto. I medici l’hanno subito soccorso, applicandogli ben venti punti di sutura. Dopodiché, è stato dimesso con una prognosi di quindici giorni. Avendo una più che sospetta ferita da arma da taglio, del caso, come da prassi, sono state avvisate le forze dell’ordine. E sono entrati in campo i carabinieri della stazione locale, dipendenti dalla compagnia di Maglie.

Ai militari il 26enne ha riferito di essere rimasto coinvolto in una lite. Questa sarebbe nata a causa di alcuni apprezzamenti rivolti a una ragazza, spingendolo a difenderla, per avere la peggio. Fatto, come spiegato, che sarebbe avvenuto a Corigliano, anche se il 26enne non avrebbe specificato bene in quale zona precisa, parlando genericamente di “una piazzetta”. Non solo. Il ferito non ha inteso comunicare i nomi di chi lo ha assistito nei primi momenti e, probabilmente, anche accompagnato in ospedale. E ora sono in corso le indagini per accertare la veridicità della versione fornita e ricercare quindi gli autori dell’aggressione con arma da taglio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento