Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

Arrivano i carabinieri, addio Epifania dei punkabbestia

Circa sessanta persone hanno provato ad accamparsi nella masseria abbandonata "Manno", sulla Lecce-Campi, in territorio di Trepuzzi. Ma i residenti hanno chiamato i militari che hanno evacuato la zona

Un'estate a "La Badessa" ricca di "ricordi", poi un ritorno a Capodanno, dove questa volta hanno trovato l'accoglienza, non certo calorosa, dei carabinieri della compagnia di Campi Salentina e delle stazioni vicine per un'accoglienza. I "punkabbestia" redivivi, provenienti da diverse parti d'Italia, senza demordere, hanno continuato a restare in terra salentina per queste festività a cavallo del nuovo anno, ma, dopo la grande libertà di cui hanno goduto la scorsa estate, con raduni anche a Torre dell'Orso, questa volta sono stati seguiti a vista per evitare che continuassero ad invadere proprietà pubbliche e private. Questa mattina un folto gruppetto di loro ha anche tentato di festeggiare l'Epifania, radunandosi presso la masseria disabitata "Manno", in territorio di Trepuzzi, ma alcuni residenti delle vicinanze, memori di quanto accaduto sulla Squinzano-Casalabate, hanno immediatamente telefonato al 112.

I militari hanno così raggiunto la località, che si trova in adiacenza della statale ss 7/ter Campi-Lecce, per consegnare ai gitanti un "invito" formale ad abbandonare il luogo. Davanti a loro i militari si sono trovati circa una sessantina di persone, con una quindicina di veicoli di vario tipo. Senza star lì a protestare più di tanto, il gruppo ha lasciato la masseria, ed il tutto s'è svolto senza incidenti. L'occupazione anche questa volta è saltata. Ma la domanda nasce spontanea: dove si accamperanno la prossima volta?

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrivano i carabinieri, addio Epifania dei punkabbestia

LeccePrima è in caricamento