Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Arrivano i Nas: scoperta in una casa una struttura per anziani abusiva

Era stata realizzata a Monteroni di Lecce all'interno di un'abitazione privata. Cinque gli ospiti presenti. Una donna denunciata per esercizio abusivo della professione infermieristica. Ma gli accertamenti continuano

MONTERONI DI LECCE – La struttura ricettiva per anziani? Abusiva e priva dei requisiti strutturali, igienico sanitari e organizzativi necessari per esercitare. Di fatto, realizzata all’interno di un’abitazione privata e con cinque ospiti. Tanti, almeno, ne hanno trovati i carabinieri del Nas e della stazione di Monteroni di Lecce durante un’ispezione.  

Si tratta di persone per età e patologie non autosufficienti, alcune delle quali, come riscontrato, sottoposte anche a terapie sanitarie tramite flebo o catetere. Il tutto, con il pagamento di rette mensili, da parte delle famiglie di provenienza, di circa mille e 200 euro.

Le ipotesi di reato

Le ipotesi di reato sono di trasformazione di una struttura ricettiva per anziani senza la comunicazione all’autorità sanitaria ed esercizio abusivo della professione sanitaria, quest’ultima piovuta in capo a R.A.G., una donna del posto di 39 anni. E’ stata trovata all’interno nel corso di un’ispezione che i militari hanno svolto di propria iniziativa. Sorpresa, in particolare, a esercitare mansioni tipiche di un infermiere qualificato, ma senza abilitazione.

Le indagini proseguono

Sul posto sono stati chiamati anche i servizi sociali e il personale dell’Asl di Lecce. I cinque anziani – che, va detto, rispetto ad altre situazioni scoperte in passato, in questo caso non risulta che abbiano mai subito maltrattamenti -, sono stati affidati ai rispettivi familiari. Insomma, per loro un ritorno a casa.  Il Comune di Monteroni di Lecce, dopo essere stato avvisato dei fatti dai carabinieri, ha emesso un’ordinanza di chiusura dell’attività.

Al momento è noto ai carabinieri come l’abitazione di Monteroni di Lecce sia di proprietà di una donna di 45 anni, sebbene in locazione a nome di due degli ospiti. Gli accertamenti, insomma, non sono terminati e quindi non si escludono ulteriori sanzioni  e provvedimenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrivano i Nas: scoperta in una casa una struttura per anziani abusiva

LeccePrima è in caricamento