Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Centro / Viale dell'Università

Una valigia sospetta in centro e due ordigni sulla sabbia: intervengono gli artificieri

Due interventi da parte dei militari dell'Arma negli ultimi giorni: il primo nel centro di Lecce, il ritrovamento sulla spiaggia di Casalabate

LECCE- Gli artificieri ritrovano una valigia sospetta e due ordigni sulla spiaggia. Paura in due occasioni, negli ultimi giorni, per i carabinieri del comando provinciale di Lecce. Nel clima generale di tensione dovuto al timore di attacchi terroristici e all’ingente quantitativo di tritolo rinvenuto sulle spiagge della marina di Torchiarolo, al confine col Salento, i militari hanno dato vita a una serie di controlli. Nel primo episodio, il giorno di San Silvestro, i carabinieri hanno isolato la zona di viale Francesco Calasso, nei pressi del Circolo Tennis cittadino. In quel punto, infatti, è stata segnalata la presenza di una valigia sospetta, di colore nero e incustodita.

E’ stato disposto immediatamente l’intervento del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Lecce che ha provveduto ad isolare l’area ed a richiedere l’aiuto degli artificieri antisabotaggio del Nucleo investigativo. ordigni casalabate-2I colleghi sono giunti sul luogo assieme al robottino “Pedsco”, una macchina controllata a distanza che, per mezzo di un braccio elettropneumatico, consente ai carabinieri di operare con maggiore sicurezza riuscendo, in caso di necessità, a neutralizzare l’esplosivo. Così dopo aver interrotto il traffico e messo in sicurezza l’area, i militari hanno provveduto ad ispezionare la valigia che è risultata completamente vuota. Accertato quindi la non pericolosità di quel bagaglio abbandonato, la zona è stata liberata e la regolare circolazione per i veicoli ripristinata.

Nella giornata di ieri, invece, i militari della stazione di Squinzano hanno rinvenuto sulla spiaggia di marina di Casalabate due bombe a mano di costruzione slava in cattivo stato di conservazione.  Sicuramente, gli ordigni si trovavano lì da molto tempo, esposti alle intemperie ed all’azione corrosiva del mare. Anche in questo caso i carabinieri della stazione e quelli della compagnia di Campi Salentina hanno messo in sicurezza l’area in attesa degli artificieri antisabotaggio. Questi ultimi, giunti sul posto, hanno provveduto a distruggere i due ordigni che affioravano dalla sabbia, fatti brillare. Successivamente, il personale della squadra rilievi del Nucleo investigativo, utilizzando un metal detector, ha provveduto a bonificare l’area per verificare che non fossero presenti altri ordigni  o parti di essi sotto la sabbia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una valigia sospetta in centro e due ordigni sulla sabbia: intervengono gli artificieri

LeccePrima è in caricamento