Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca

Assalto armato alla ricevitoria: rapina da 4mila euro

In due hanno fatto irruzione nella rivendita di tabacchi di piazzale Rudiae, intimando al titolare di dargli i soldi. Sono fuggiti su un'auto di colore blu, forse una Golf. Sul caso indaga la polizia

LECCE - Erano da poco trascorse le 16,30, il titolare della rivendita di tabacchi e ricevitoria di piazzale Rudiae, di fronte al distributore di benzina Agip, aveva appena aperto i battenti in attesa dell'afflusso del pubblico pomeridiano. L'azione è stata fulminea, i malviventi, due giovani, avevano evidentemente progettato tutto nei dettagli, a partire dal giorno, scelto non per caso: il sabato, quando le ricevitorie si riempiono per le giocate. E in cassa c'era ancora quanto racimolato in mattinata, almeno 4mila euro. A quell'ora non c'erano molte persone in giro, nel piazzale che sorge all'imbocco del cavalcavia ferroviario, conosciuto anche come il ponte di Monteroni.

I negozi stavano giusto ricominciando a lavorare per il secondo turno. I due sono balzati all'improvviso sulla scena. Il titolare era da solo, l'azione è stata repentina. Il tempo che gli venisse puntata contro una pistola, ovviamente non si sa se vera o il classico giocattolo al quale è stato tolto il tappo rosso. Non è ancora chiaro se anche il secondo malvivente, che sarebbe rimasto più defilato, fosse a sua volta armato. Certo è che hanno preso l'incasso e si sono volatilizzati a bordo di un'auto. Si sospetta che fosse una Golf Volkswagen di colore blu, lasciata preventivamente all'inizio di via Vecchia Carmiano per trovare un'agevole via di fuga nell'immediata periferia di Lecce. Nel giro di pochi istanti, hanno fatto perdere le proprie tracce.

Sul posto sono giunti gli agenti di polizia della sezione volante e della squadra mobile che hanno raccolto le prime testimonianze, mentre, con il calare delle ombre, il luogo si affollava di curiosi. Piuttosto sommaria la descrizione fornita: i due giovani erano alti e magri, quello armato leggermente più elevato di statura e con il volto coperto da qualcosa che, a prima vista, poteva sembrare una bandana. Non pare che abbiano tradito qualche inflessione particolare. Poche le parole pronunciate, le solite di queste situazioni, intimando di tirare fuori i soldi, per poi darsi alla fuga.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assalto armato alla ricevitoria: rapina da 4mila euro

LeccePrima è in caricamento