Assalto al furgone portavalori partito da Lecce: esplosi colpi di Kalashnikov

Caccia alla banda armata che, questa mattina, ha rapinato il blindato della “Cosmopol”, all’esterno delle poste di Casalini, la frazione di Cisternino

Il blindato assaltato. (Foto da BrindisiReport)

CASALINI (Cisternino) – Assalto al blindato proveniente da Lecce a colpi di Kalashnikov: banditi in fuga con un bottino di circa 31mila euro. L’assalto al portavalori in mattinata, all’esterno dell’ufficio postale di Casalini, la frazione di Cisternino. In tre, con addosso delle tute di colore bianco, volto travisato e guanti per non lasciare impronte, hanno preso di mira il mezzo dei vigilanti della “Cosmopol”, partiti dal capoluogo salentino all’alba.

L’episodio cominciato una ventina di minuti dopo le 10, quando due guardie giurate stavano per parcheggiare e poi consegnare il denaro contante alla filiale della piccola frazione brindisina. Si sono visti invece puntare l’arma da fuoco da uno dei componenti della banda, il quale non ha esitato a sparare. Fortunatamente in aria, senza provocare conseguenze ai presenti. Fatta eccezione per il forte stato di agitazione, ovviamente.

Il video: La banda armata fugge a bordo di un furgoncino

Arraffato l’ingente bottino, i malviventi sono fuggiti a bordo di un furgoncino Fiat Doblò di colore bianco, facendo perdere le proprie tracce sempre a suon di spari. A caccia dei rapinatori, immediatamente dopo i soccorsi, i carabinieri del comando provinciale brindisino, che stanno sorvolando l’intera area anche tramite un elicottero. I militari dell'Arma, inoltre, stanno ascoltando le due vittime che hanno subito la rapina, alla ricerca di indizi utili all'attività investigativa. Intanto, nelle ore successiv, sono stati trovati sia il Doblò, sia le armi. Il tutto si trovava a circa 1 chilometro dall'ufficio postale, in una zona di campagna in agro di Ostuni.

Nel mese di gennaio del 2018, un altro mezzo dello stesso istituto di vigilanza leccese, fu preso di mira da una banda armata alle porte di Brindisi, fra Cerano e Tuturano. L'assalto, fortunatamente, fallì senza provocare gravi conseguenze.

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Molteplici benefici per chi cammina in riva al mare

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Briatore scatenato su Instagram: “A Gallipoli mandano via gli yacht”

  • Scontro frontale tra due auto: 4 feriti. Coinvolta anche un’autocisterna

  • Scu, droga a fiumi e spari nella notte: in 46 rischiano il processo

Torna su
LeccePrima è in caricamento