rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Cronaca Centro / Viale Gallipoli

Assicuratrice rapinata in centro di quasi 4mila euro e in periferia svaligiate due abitazioni

La polizia a caccia di tre soggetti fuggiti con un'auto grigia, forse una Lancia. L'episodio è avvenuto in viale Gallipoli, all'altezza del palazzo dell'Anas: sottratti i premi assicurativi. Soldi, abiti e gioielli, invece, sono stati derubati in appartamenti di piazza Battisti e via Matera

LECCE – Rapinata in pieno giorno da tre individui che viaggiavano a bordo di un’auto di colore grigio scuro, forse una Lancia, ma nei concitati momenti la vittima non ha saputo fornire ulteriori dettagli su quel veicolo che sarebbe ripartito a forte velocità, facendo in breve perdere le tracce. Erano circa le 10 del mattino quando un’assicuratrice leccese di 55 anni sarebbe stata bloccata dai malviventi, e in pieno centro. Aveva una borsa nera a tracolla e dentro l’incasso dei premi assicurativi, per 3mila e 900 euro.

Si trovava in viale Gallipoli, quasi all’altezza dell’edificio che ospita gli uffici dell’Anas quando, all’improvviso, si sarebbe bloccata quell’auto dalla quale sarebbero scesi due individui. Il terzo sarebbe rimasto sempre seduto al volante, in attesa che i complici finissero l’opera. Uno di loro le avrebbe quindi intimato, esprimendosi in dialetto locale, di “mollare la borsa” e per far capire che non scherzava, non avrebbe esitato ad afferrarla per la giacca e scaraventarla addosso a un’inferriata.

Una volta presa la borsa con i soldi, ma anche documenti quali patente e carta d’identità, i due si sarebbero infilati nell’auto e il complice sarebbe ripartito a forte velocità, procedendo proprio in direzione della questura, per poi probabilmente svoltare all’altezza della rotatoria in direzione della via per San Cesario di Lecce. La donna s’è recata direttamente presso gli uffici della polizia a denunciare l’episodio. Nessuno dei tre avrebbe esibito armi e i volti sarebbero stati scoperti. In zona vi sono diverse videocamere di sorveglianza, probabilmente saranno acquisiti i filmati per cercare di tracciare il percorso dell’auto.

C’è poi un altro fenomeno che non sembra avere battute d’arresto ed è quello dei furti in appartamento e non solo. Ieri le volanti di polizia hanno arrestato un cittadino rumeno che ne avrebbe tentati ben tre fra una ditta, una scuola e un’abitazione, ma ne contempo altri colpi (riusciti) restano per ora a carico di ignoti. Uno è quello avvenuto ieri mattina ai danni di una famiglia che risiede in piazzetta Lucio Battisti, in una zona di Lecce oltre la cinta di viale Grassi di nuova espansione urbanistica (fra le vie Monteroni e Carmiano), dove sorgono nuove palazzine. I ladri sono riusciti a introdursi in un’abitazione, sottraendo mille e 550 euro in contanti, ma anche diversi capi d’abbigliamento. Indaga la polizia.

Un altro "colpo", invece, è stato perpetrato nel rione San Sabino, in un appartamento di via Matera. Il caso risale al pomeriggio di mercoledì 21. I ladri sono riusciti anche in quel caso a forzare la porta d'ingresso e a portare via tutti i gioielli custoditi all'interno per un valore consistente, ancora da quantificare in modo compiuto. C'è da aggiungere che diverse volte i malviventi sono concentrati in quell'area della città, fra i viali Roma e Aldo Moro, non lontano dallo stadio comunale.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assicuratrice rapinata in centro di quasi 4mila euro e in periferia svaligiate due abitazioni

LeccePrima è in caricamento