rotate-mobile
Cronaca

Arrestato per tentata estorsione alla nonna: assolto e torna libero

E’ finita con un’assoluzione la triste storia di Maykol Genovasi, 20enne di Lecce, arrestato lo scorso 7 giugno con l’accusa di aver estorto quotidianamente soldi alla nonna, sino a costringerla a consegnare migliaia di euro

 

LECCE – E’ finita con un’assoluzione la triste storia di Maykol Genovasi, 20enne di Lecce, arrestato lo scorso 7 giugno con l’accusa di aver estorto quotidianamente soldi alla nonna, per ingiustificate e costanti spese, sino al punto di costringerla a farsi consegnare diverse migliaia di euro. A chiedere l’assoluzione è stato lo stesso pubblico ministero Giovanni Gagliotta dopo la deposizione in aula della presunta vittima, che avrebbe cambiato la versione dei fatti.

Secondo quanto ipotizzato al momento dell’arresto il ragazzo era venuto a conoscenza del fatto che la nonna avrebbe ricevuto un finanziamento di 11mila euro dalla banca e, stimolato dall'appetitosa somma, avrebbe minacciato la donna di farle accadere qualcosa di «brutto» qualora lei non avesse assecondato le sue richieste: consegnargli 4mila euro. La donna, impaurita, si confidò con un carabiniere della stazione Santa Rosa. In seguito alle indagini sarebbe emerso che la donna era stata accompagnata di forza in banca dal nipote e lì avrebbe prelevato la somma da consegnare al ragazzo. Nascosti tra i clienti della banca, i carabinieri accertarono la consegna e l’aggressività del 20enne nei confronti dell'anziana. Pertanto lo bloccarono e l’arrestarono per estorsione consumata. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato per tentata estorsione alla nonna: assolto e torna libero

LeccePrima è in caricamento