Piano regolatore, assolto il sindaco dall'accusa di tentato abuso d'ufficio

Al vaglio dei giudici la modifica al piano regolatore per realizzare la struttura “Dopo di noi” per ragazzi diversamente abili che interessava i terreni di famiglia di Massimo Coricciati

LECCE - E' finito con un'assoluzione il processo che vedeva imputato per tentato abuso d'ufficio il sindaco di Martano, Massimo Coricciati, 49 anni.

Per i giudici della seconda sezione penale (presieduta dal giudice Roberto Tanisi, a latere Fabrizio Malagnino e Alessandra Sermarini), ai quali il pubblico ministero Rosaria Micucci, aveva chiesto la condanna un anno e mezzo, “il fatto non sussiste”.

La vicenda risale al gennaio 2011, quando il primo cittadino partecipò alla giunta per modificare il piano regolatore generale, trasformando così un comparto di zone di edilizia economica popolare (Pep) in uno residenziale di espansione, soggetto a lottizzazione di privati, dove realizzare la struttura socio sanitaria “Dopo di noi” per ragazzi diversamente abili. Ma, per l'accusa, il sindaco avrebbe dovuto astenersi perché in quel comparto ricadevano suoli della sua famiglia.

Le motivazioni della sentenza non sono ancora note, ma certo è che la delibera in odor di abusi fu revocata in “autotutela” dal primo cittadino non appena questi si accorse dell'errore formale. Ed è stato proprio questo uno degli aspetti fondamentali della tesi difensiva sostenuta dagli avvocati Ester Nemola e Stefano De Francesco. Sotto la lente dei giudici, i legali hanno posto anche un primo atto in cui Coricciati propose un comparto diverso da quello in cui ricadevano i terreni dei familiari, a dimostrazione del fatto che agì correttamente e in buona fede.

A dare il via all'inchiesta coordinata dal pubblico ministero Paola Guglielmi fu la segnalazione dell'illegittimità dell'iter alla Regione Puglia da parte dei capigruppo di minoranza Antonio Bovino e Marco Castelluzzo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Giovane turista fa il bagno e sul fondale ritrova bacino in ceramica del XIV secolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento