Cronaca

Accusato di aver evaso il fisco per 300mila euro. Assolto l’imprenditore del basso Salento

Il 60enne accusato di una maxi evasione, nel biennio 2008-2009, è stato assolto con formula piena. Per assenza di prove, la stessa pubblica accusa, al termine della requisitoria, aveva chiesto l'assoluzione dell'uomo residente a Casarano. L’indagine era partita a seguito di una denuncia sporta dall’Agenzia delle Entrate

L'aula del Tribunale di Lecce

Assolto con formula piena “perché il fatto non sussiste”. E' questo l'epilogo della vicenda giudiziaria che aveva trascinato al banco degli imputati l'imprenditore Salvatore Arghirò, 60 anni, originario di Ugento ma residente a Casarano, accusato di aver aver evaso il fisco, nel biennio 2008-2009, per una cifra vicina ai 300mila euro. E' questo l'importo accertato nel febbraio 2013 dal sostituto procuratore Donatina Buffelli, titolare dell'inchiesta avviata a seguito della denuncia sporta dall'Agenzia dell'Entrate.

Durante il processo terminato ieri dinanzi al giudice della prima sezione penale Sergio Tosi,  l'avvocato difensore Silvio Verri aveva sostenuto che “l'accertamento tributario quando è solo deduttivo, senza ulteriori indagini sulla natura degli introiti non è sufficiente a fondare la responsabilità penale. Può avere valore solo in ambito tributario.

Quindi in un processo incardinato solo su questo tipo di accertamento non si può dire raggiunta la prova dell'evasione”. Tant'è che, proprio per assenza di prove, la stessa pubblica accusa, al termine della requisitoria, aveva chiesto l'assoluzione dell'imprenditore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accusato di aver evaso il fisco per 300mila euro. Assolto l’imprenditore del basso Salento

LeccePrima è in caricamento