Attende padre e figlio e dopo li spedisce in ospedale con botte da orbi

Alessandro Silvestri, 42enne di Calimera, è accusato di lesioni aggravate, ma anche di atti persecutori

Una pattuglia dei carabinieri al Fazzi (repertorio).

CALIMERA – Avrebbe aggredito padre e figlio nella notte fra il 25 e il 26 maggio, l'ex assessore Gianni Palma e il figlio Pierpaolo. Mandando entrambi in ospedale con botte da orbi. Alessandro Silvestri, 42enne di Calimera, è accusato di lesioni aggravate, ma anche di atti persecutori. Quella di cinque giorni or sono, infatti, non sarebbe stata la prima azione molesta nei confronti dei due “rivali”. Alla base, probabilmente, alcuni precedenti screzi che hanno fatto salire la tensione alle stelle.

Le manette (metaforiche, perché l’uomo si trova ai domiciliar) sono scattate questo pomeriggio. I carabinieri della stazione locale, infatti, hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare richiesta dal pm, Maria Rosaria Micucci, ed emessa dal gip Vincenzo Brancato, che ha quindi concordato con i risultati delle indagini, partite da una serie di denunce.

SILVESTRI ALESSANDRO-2Qualche notte addietro, dunque, l’aggressione, che sarebbe in realtà solo l’ultimo di una serie di episodi. Avrebbe atteso e quindi avvicinato padre e figlio mentre rincasavano, per poi sferrare calci e pugni con particolare ferocia, tanto da essere costretti a fare ricorso alle cure dell’ospedale.

Arrivati nel pronto soccorso dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, il figlio è stato dimesso la notte stessa con lesioni guaribili in venti giorni, mentre il padre è stato trattenuto sotto osservazione, per essere poi dimesso in seguito.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel pomeriggio, dunque, alla porta di Silvestri hanno bussato i militari che gli hanno notificato l’ordinanza di custodia cautelare. L’interrogatorio si svolgerà nei prossimi giorni davanti al gip.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Furgone sbanda, finisce contro l’albero e prende fuoco: un ragazzo in coma

  • Coronavirus: 50 nuovi in Puglia, 6 in provincia di Lecce. E un positivo al voto a Nardò

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

  • Violenze durante il sonno, a processo il padre adottivo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento