Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

Manifestazione unitaria dei sindacati. Mercoledì sit-in in prefettura

Le segreterie provinciali di Cgil, Cisl e Uil chiamano a raccolta i salentini, dopo l'attentato di Brindisi: "E' importante che la coscienza civile si ribelli". Appuntamento il 23 maggio alle ore 11

Foto di Claudia De Blasi

LECCE – I segretari provinciali dei sindacati confederali chiamano a raccolta i cittadini leccesi e salentini per una manifestazione che dimostri la volontà di un risveglio civile dopo il vile attentato che è costato la vita a Melissa Bassi e che ha causato il ferimento di altre quattro giovanissime studentesse di Mesagne. A firma di Salvatore Arnesano (Cgil), Piero Stefanizzi (Cisl) e Salvatore Giannetto (Uil), è stato diffuso il comunicato stampa che segue.

Le segreterie di Cgil, Cisl e Uil della provincia di Lecce esprimono lo sdegno di tutti i lavoratori italiani per l'efferato attentato che ha colpito alunne inermi della scuola “Morvillo Falcone” di Brindisi. Un vile atto criminale che ferisce la speranza e il futuro del nostro Paese e contro cui la collettività deve continuare a reagire a testa alta.

Nessuno potrà mai cancellare il dolore profondo che ha segnato la comunità di Brindisi e a cui si uniscono, in un unico corpo, tutte le comunità d’Italia. È importante però che la coscienza civile si ribelli a questi attentati che vogliono attaccare lo Stato e i suoi cittadini. Per questo Cgil, Cisl e Uil si mobilitano, unitariamente, in tutto il Paese nella giornata di mercoledì 23 maggio, giorno in cui ricade l’anniversario della morte di Giovanni Falcone, di Francesca Morvillo e della scorta.

A Lecce, alle ore 11, saremo in presidio davanti alla Prefettura, insieme a quanti vorranno manifestare, uniti in una sola voce, contro ogni attentato alla democrazia e alla coesione sociale. Una delegazione di Cgil Cisl e Uil chiederà poi di essere ricevuta dal Prefetto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manifestazione unitaria dei sindacati. Mercoledì sit-in in prefettura

LeccePrima è in caricamento