Raid incendiario la sera della Vigilia: le fiamme colpiscono bar e una vettura

È accaduto intorno alle 22,30, nel centro di Trepuzzi. Il fuoco ha arrecato danni agli arredi esterni della caffetteria e al mezzo del vicedirettore di un supermercato del luogo. Indagano i carabinieri

Foto di repertorio.

TREPUZZI- Raid incendiario nel nord Salento: la sera della vigilia di Natale non ferma le intimidazioni col fuoco. È accaduto intorno alle 22,30 a Trepuzzi, nei pressi del bar “Absolute cafè”, al civico 84 di Corso Umberto I. Malviventi hanno versato del liquido infiammabile davanti all’ingresso della caffetteria, per poi appiccare le fiamme. Il rogo è divampato colpendo la tenda esterna del locale, intestato a un 31enne di Surbo. La fiammata si è estesa rapidamente anche all’area circostante, investendo anche la Peugeot 206 di un 37enne residente nelle vicinanze, vicedirettore di un noto supermercato della zona.

Tra arredi esterni e vettura, i danni complessivi ammonterebbero attorno ad alcune migliaia di euro. Saranno quantificati con precisione nel corso delle ore, durante la prima fase delle indagini avviata già dopo l’intervento dei pompieri e dell’Arma. Sul posto, infatti, sono intervenuti i vigili del fuoco del comando provinciale, assieme ai militari del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Campi Salentina.  Immediato l’intervento per domare la fiammata, fatta divampare in una zona centrale della cittadina e col rischio di provocare conseguenze anche alle facciate delle abitazioni circostanti. Spento l’incendio, il personale del 115 ha avviato un sopralluogo, alla ricerca di indizi utili alla ricostruzione dell’episodio.

Nonostante la furia del fuoco e del calore, le tracce del carburante non sono state del tutto rimosse. Elemento che ha confermato la natura dolosa del rogo. Gli uomini dell’Arma hanno già recuperato i filmati del circuito di videosorveglianza installato nelle vicinanze: visioneranno i fotogrammi, confidando di trovarci dentro sagome riconducibili ai responsabili dell’attentato incendiario, al modello del veicolo utilizzato per raggiungere il bar colpito. Entrambe le vittime del gesto – il titolare dell’attività e quello dell’auto – sono state ascoltate dalle forze dell’ordine: si cerca di fare luce sui loro contatti recenti, su eventuali minacce o richieste estorsive subite.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coppia massacrata in casa, il giovane assassino reo confesso chiede l’abbreviato

  • Muore colto da infarto davanti alla scuola: attendeva la nipotina

  • Benzina e fuoco nell’autolavaggio: ma l'hard disk delle videocamere "sopravvive" alle fiamme

  • Non si fermano all’alt, schianto sul guardrail: in auto la targa rubata a un finanziere

  • Scuola, in arrivo una nuova ordinanza: Ddi al 100 per cento per una settimana

  • Squarcio di due metri nella strada: betoniera passa, autopompa sprofonda nel vicolo

Torna su
LeccePrima è in caricamento