Attimi di paura: accende il motore e l'automobile prende fuoco

E' successo a Nardò. Incolume la proprietaria del veicolo.Era appena uscita da uno studio medico. La Seat Arosa è andata completamente distrutta. Annerito un portoncino. Sul posto i vigili del fuoco del distaccamento di Gallipoli

NARDO’ – Attimi di paura questa mattina a Nardò. L’auto di proprietà di una donna ha preso improvvisamente fuoco, subito dopo aver inserito le chiavi nel quadro e aver acceso il motore. La malcapitata, fortunatamente, è uscita subito dal veicolo, una Seat Arosa, e si è allontanata . Ma nel giro di poco tempo, le fiamme hanno avvolto completamente il mezzo, trasformandolo in un ammasso di lamiere semicarbonizzate.

Il fatto è avvenuto in via Regina Elena, all’altezza di via Risorgimento. Erano circa le 9 del mattino. La donna era appena uscita da uno studio medico e stava mettendosi alla guida. Ma appena ha avviato il motore, dal vano si è sollevato fumo e, in pochi istanti, si sono viste anche fiamme. E’ stato richiesto l’intervento del 115 e sul posto sono arrivati i vigili del fuoco del distaccamento di Gallipoli.

Le fiamme, che hanno annerito anche il portoncino accanto al quale l’Arosa era stata parcheggiata, sono state domate, ma il mezzo è andato completamente distrutto. Sul posto sono intervenuti anche gli agenti di polizia locale di Nardò e i carabinieri della stazione. Via Regina Elena è rimasta per qualche tempo chiusa al traffico, in attesa che finissero le operazioni di spegnimento e i rilievi. Si è trattato, chiaramente, di qualche guasto. Scossa, ma incolume la proprietaria dell'auto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tentato omicidio in una masseria: colpito alla bocca un operaio 27enne

  • Burrasca agita lo Ionio e devasta barche, pontili, maneggio e persino un ristorante

  • Travolge grosso cane che attraversa la via e finisce su un muro: grave 21enne

  • Precipita dalle mura del centro di Gallipoli: un 30enne in gravi condizioni

  • Quell'auto sospetta agganciata più volte. Ed è una sfida ad alta velocità

  • Salento in lutto per la perdita di Luigi Russo, protagonista di lotte per ambiente e diritti

Torna su
LeccePrima è in caricamento