Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Attivato l’ambulatorio di oncologia al presidio di salute di Gagliano

A partire da lunedì 13 febbraio, sarà attivata la struttura presso il secondo piano dell’ex ospedale, affidato alla responsabilità di Silvana Serrano. Diverse le prestazioni assicurate, nei giorni di apertura. Soddisfatto Guida

GAGLIANO DEL CAPO - A partire da lunedì 13 febbraio, sarà attivato l’ambulatorio di oncologia presso il presidio territoriale di salute di Gagliano del Capo (secondo piano ex ospedale), affidato alla responsabilità di Silvana Serrano. Nella nuova struttura oncologica territoriale saranno assicurate le seguenti prestazioni: prime visite oncologiche, visite oncologiche di controllo; consulenze, infusione di sostanze terapeutiche; gestione di Cvc.

L’ambulatorio sarà aperto lunedì, mercoledì e venerdì, dalle ore 8 alle ore 15.30. Prenotazioni aperte ai Cup aziendali. Nei giorni utili calendarizzati verranno prenotate 6 prime visite, mentre le visite di controllo e le terapie saranno programmate direttamente dagli operatori dell’ambulatorio: “L’attivazione del nuovo ambulatorio oncologico - ha dichiarato il direttore del distretto socio sanitario di Gagliano del Capo, Giuseppe Guida – testimonia la promozione, a tutti i livelli e in tutti i ruoli, della prospettiva glocale, vale a dire il modo di pensare in maniera allargata e globale, ma calando quanto elaborato nella specificità delle dimensioni locali, della Direzione generale e sanitaria dell’Asl Lecce”.

“E’ evidente – prosegue -, cioè, la sempre maggiore interazione tra Asl, enti locali e altri attori del territorio, interessati a sviluppare progetti di salute, che rimane l’obiettivo primario dell’azione di salute per le popolazioni del Capo di Leuca. Il nuovo ambulatorio oncologico – ha aggiunto – risponde alla visione della centralizzazione organizzativa e della decentralizzazione assistenziale che sono alla base dell’ottimizzazione sanitaria (spesa, risorse, utilizzo, distribuzione) e nell’attenzione ai pazienti oncologici (popolazione anziana e dell’età pediatrica con basse risorse, percorsi lunghi di assistenza, estensione del territorio)”.

“Abbiamo, cioè – continua -, una gestione tecnico-scientifica e organizzativo-amministrativa dei servizi oncologici, e, allo stesso tempo, un decentramento territoriale dei servizi di diagnosi e cura per essere più vicini ai cittadini assistiti-utenti”. “Con l’attivazione del Presidio territoriale di salute – ha concluso – si sta realizzando la riorganizzazione logistica e strutturale dei servizi territoriali, riportando ad unitarietà ciò che fino ad oggi risultava essere frammentato, disperso, separato piuttosto che integrato, al di fuori di ogni logica di rete e di cordo sociale-sanitario”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attivato l’ambulatorio di oncologia al presidio di salute di Gagliano

LeccePrima è in caricamento