Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Arrestati gli attivisti ex Libreria Cuem della Statale: tra loro c'è un leccese

Tra le sette persone arrestate per i fatti avvenuti lo scorso 6 maggio all'interno dell'Università degli Studi di Milano in occasione dello sgombero da parte delle forze dell'ordine della ex libreria, c'è anche un salentino di 32 anni

LECCE - Tra le sette persone arrestate per i fatti avvenuti lo scorso 6 maggio all'interno dell'Università degli Studi di Milano in occasione dello sgombero da parte delle forze dell'ordine della ex libreria Cuem, dove scaturirono alcuni scontri, c'è un leccese. Si tratta di G. M., 32enne, traferitosi nel capoluogo lombardo da anni, ai domiciliari come le altre sei persone raggiunte questa mattina da altrettanti ordini di custodia cautelare. Ai sette indagati, sei uomini e una donna, sono state contestati i reati di resistenza e violenza a pubblico ufficiale, danneggiamento, lezioni aggravate, travisamento, porto di oggetti atti ad offendere e istigazione a delinquere.

Cinque di questi vivono in case e stabili comunali occupati. Inoltre 32 persone sono state deferite a vario titolo dagli agenti della Digos, che hanno anche eseguito altre 3 perquisizioni, di cui due a Milano e una a Varese. Nel corso di tutte le perquisizioni è stato trovato materiale cartaceo e informatico ritenuto interessante, oltre a 2 manganelli telescopici, spray urticante, una scure, un coltello a serramanico e capi di abbigliamento indossati durante gli scontri.

Secondo i legali di alcuni studenti arrestati questa mattina "diversi i filmati che circolano anche in Rete: l’ingresso in università della polizia in assetto antisommossa, la carica violenta. E gli arresti arrivano a distanza di quasi due mesi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestati gli attivisti ex Libreria Cuem della Statale: tra loro c'è un leccese

LeccePrima è in caricamento