menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aumento di volumetria senza autorizzazione, arriva il sequestro

L’istanza di condono è stata già presentata da qualche tempo, ma sembra che non si sia attesa nemmeno la definizione presso l’ufficio tecnico comunale. E così è scattata la denuncia per il marito della proprietaria, ritenuto il responsabile per la polizia locale. Il controllo a Torre Chianca

TORRE CHIANCA (Lecce) – L’istanza di condono è stata già presentata da qualche tempo, ma sembra che non si sia attesa nemmeno la definizione presso l’ufficio tecnico comunale. E così, è scattata la denuncia a piede libero per un ampliamento di volumetria.

Questo sarebbe avvenuto senza alcun titolo abilitativo su una vecchia abitazione. Responsabile dell’abuso è stato ritenuto marito della proprietaria, denunciato a piede libero alla Procura di Lecce. Su lavori è scatto il sequestro preventivo.

Ad apporre i sigilli nella marina leccese di Torre Chianca, in via dell’Aquilone, sono stati questa mattina gli agenti della sezione di polizia edilizia del comando di polizia locale, che sul posto si sono recati con il personale del nucleo di vigilanza edilizia comunale. In quella zona, come lungo tutto il territorio della fascia costiera, vige il vincolo paesaggistico e idrogeologico.

Gli agenti hanno fatto la scoperta nella villetta nel corso di un’attività di controllo del territorio proprio a contrasto del fenomeno dell’abusivismo edilizio. Verifiche che vengono effettuate per la tutela del patrimonio ambientale e per il rispetto dei vincoli paesaggistici.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento