rotate-mobile
Cronaca Uggiano La Chiesa

Due auto in fiamme di notte. Il mistero della Lancia Y abbandonata allo svincolo

Il primo caso a Uggiano La Chiesa. Danni alla Jeep in uso a un 31enne. Il secondo, invece, all'altezza dell'uscita per Li Sauli, sul tratto fra Gallipoli e Taviano. Visti allontanarsi due soggetti

LECCE – Ancora una notte di fuoco nel Salento, ma a bruciare non sono stati ulivi rinsecchiti o macchia mediterranea, come da periodo. Piuttosto, nel giro di un’ora, fra l’una e mezza e le 2,30 circa di notte, sono state divorate dalle fiamme due autovetture in luoghi e circostanze differenti.

Procedendo in ordine cronologico, il primo incendio si è verificato a Uggiano La Chiesa, in via Cavour. Qui, all’improvviso, un rogo si è sviluppato sulla parte anteriore di una Jeep Renegade. L’autovettura è di proprietà di una donna di 60 anni del posto, anche se a usarla è più spesso il figlio 31enne.

L’auto era parcheggiata davanti all’abitazione della famiglia e appena ci si è accorti del rogo, è stato richiesto l’intervento dei vigili del fuoco, arrivati con una squadra dal distaccamento di Maglie. In via Cavour sono intervenuti anche i carabinieri dipendenti dalla compagnia di Maglie per le indagini. Al momento, non è del tutto chiara la natura dell’incendio. I vigili del fuoco sembrano certi che si sia sviluppato a partire dal vano motore, tuttavia non sono stati trovati elementi che indichino in modo inequivocabile un atto doloso.

L'auto in fiamme allo svincolo

Particolare anche il secondo caso, che risale alle 2,30 circa di notte. Qui, all’altezza dell’uscita per località Li Foggi del tratto di statale 274 che intercorre fra Taviano e Gallipoli, è andata a fuoco una Lancia Y intestata a un 38enne. A tutta vista, considerando soprattutto il luogo in cui l’incendio è avvenuto, potrebbe sembrare il tipico caso di veicolo in fiamme a causa di qualche malfunzionamento. Un cortocircuito, insomma.

Ma la circostanza singolare è che quando i vigili del fuoco sono arrivati sul posto dal distaccamento di Gallipoli, non c’era nessuno. Non solo. Al 113 è stato segnalato da alcuni automobilisti in transito il fatto che sarebbero stati visti allontanarsi a piedi due soggetti, dopo che ha preso fuoco il vano motore. Sul posto è così intervenuta anche una volante del commissariato di polizia gallipolino. Non sono state trovate tracce particolari e la circostanza resta avvolta da un alone di mistero. Il veicolo, peraltro, non risulta rubato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due auto in fiamme di notte. Il mistero della Lancia Y abbandonata allo svincolo

LeccePrima è in caricamento