Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Auto non autorizzate nelle pinete Alimini, ci risiamo

I nuovi controlli a tappeto dei carabinieri della compagnia di Maglie hanno fatto emergere, ad Otranto, il mancato rispetto delle norme e delle ordinanze in un'area, vessata dal parcheggio selvaggio

alimini-3

OTRANTO - Controlli a tutto spiano sul litorale di Alimini, per verificare il rispetto delle ordinanze sindacali, che vietano il parcheggio nelle pinete della zona, ricadente nella proprietà del comune di Otranto. Come già accaduto l'anno scorso, i carabinieri della compagnia di Maglie, nella mattinata odierna, hanno effettuato importanti accertamenti su tutto il litorale otrantino, attraverso un pattugliamento mirato e l'effettuazione simultanea di posti di controllo.

Obiettivo dell'operazione: verificare le zone di parcheggio lungo il litorale Otranto - San Cataldo, in località "Laghi Alimini", in relazione al rispetto delle normative previste dal codice della strada e dall'ordinanza sindacale autorizzativa emessa dal comune il 28 giugno 2008. Si tratta, in buona sostanza, di un'annosa questione, che, da ormai anni, riguarda la zona, dove, in barba alle disposizioni e in regime da far-west, macchine non autorizzate vengono parcheggiate nelle pinete e in prossimità dei lidi, con tutti i rischi che la situazione comporta dal punto di vista della sicurezza e del carico antropico.

Nel corso del servizio, che ha visto complessivamente impegnate sei autovetture, di cui una con targa di copertura, e tredici militari, ha permesso di riscontrare risultati molto interessanti. Presso la pineta antistante il varco di ingresso di vari stabilimenti balneari, in località Alimini, sono state individuate, parcheggiate sotto gli alberi, diverse autovetture non autorizzate e successivamente contravvenzionate. Al varco d'ingresso, che conduce agli stabilimenti balneari Lido Universo, Lido Sirena, Aeronautica Militare, Balnearea, Lido dei Pini, Spiaggia Azzurra ed Acqua Speed, sono state respinte di oltre cento autovetture non aventi autorizzazione ad entrare nelle zone pinetate, come disposto dall'ordinanza sindacale del comune di Otranto del 9 giugno 2011 e quella stagionale del 26 luglio 2011.

Al varco d'ingresso dello stabilimento balneare "2 Laghi", sono state ricacciate quasi 50 autovetture non autorizzate. Sono stati inoltre controllati il parcheggio "Dei Turchi" in località Alimini ed un secondo in località "Pagliaruli". In entrambe le aree è emerso la mancata adozione dell'obbligo di istituzione di una fascia di rispetto di arretramento dalla pineta di almeno dieci metri lineari.

Il controllo effettuato oggi si ripropone come ogni estate, nonostante la presenza di ordinanze e provvedimenti, che dovrebbero garantire il pieno rispetto delle regole, in una zona che, per la presenza di macchia mediterranea e vegetazione e per l'ampio carico veicolare, che subisce nel periodo estivo, rimane sempre ad alto rischio incendi. Non solo, visto che la ristrettezza degli spazi preclude la possibilità, laddove dovesse ce ne fosse la necessità, di un corretto intervento di soccorso. E c'è da scommettere che questa sarà solo l'ennesima puntata di una ormai cattiva consuetudine.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Auto non autorizzate nelle pinete Alimini, ci risiamo

LeccePrima è in caricamento