Assolto dopo nove anni e quattro processi dall'accusa di spaccio di droga

Per un 36enne di Lizzanello è finito un lungo calvario giudiziario, che lo ha portato anche a trascorre sette mesi in carcere

LECCE – Ha dovuto attendere nove anni e ben quattro processi per vedere riconosciuta la propria innocenza. Dario Vantaggiato, 36enne di Lizzanello, fu arrestato nel 2009 con il fratello Luca e altre due persone per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.  In una cisterna i carabinieri trovarono oltre un chilo di eroina. Di quella droga, però, Dario non ne sapeva nulla. Il fratello, dopo aver patteggiato e dopo un periodo trascorso in comunità, ha cambiato vita. Per Dario, invece, è iniziato, dopo sette mesi di carcere da innocente, un lungo calvario giudiziario.

Il 36enne è stato condannato in primo grado e in appello a quattro anni. La Corte di Cassazione ha poi annullato con rinvio la sentenza di condanna. Nel terzo processo, celebrato dinanzi alla Corte di appello di Taranto, è arrivata la nuova condanna, sempre a quattro anni. A chiudere questa lunga vicenda giudiziaria ci hanno pensato i giudici della Corte di Cassazione, che hanno annullato senza rinvio la condanna, perché il fatto non costituisce reato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo nove anni Vantaggiato potrà riprendersi la sua vita e cercare di cancellare questo lungo periodo buio e difficile, grazie al suo legale, l’avvocato Sabrina Conte, che nella lunga e tortuosa vicenda processuale non ha mai smesso di lottare per dimostrare la sua innocenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

  • Covid, sei positivi in provincia di Lecce. Rollo: “Presenti in via temporanea”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento