Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

La lite, poi botte da orbi alla moglie, le spacca il naso e finisce in manette

Nei guai un 51enne albanese, ma residente a Melissano. La donna, di 42 anni, trasportata in ospedale dai sanitari del 118: ha anche un trauma cranico. I carabinieri della stazione locale, in breve, hanno ricostruito i fatti, arrestando l'uomo e conducendolo in carcere

Il pronto soccorso dell'ospedale di Casarano.

MELISSANO – Botte da orbi, calci e pugni ben assestati, fino a provocare un trauma cranico e a spaccare il naso alla moglie. Protagonista di una vicenda a dir poco incresciosa, Zef Kapaklija, 51enne, albanese, ma residente a Melissano. E sono stati proprio i carabinieri melissanesi, dipendenti dalla compagnia di Casarano, a stringergli le manette ai polsi e a condurlo in carcere, stante la gravità dell’episodio.

Tutto è avvenuto ieri pomeriggio. E’ bastata una breve attività investigativa, il tempo di ricostruire fatti ben evidenti nelle condizioni in cui è stata trovata la malcapitata, 42enne, per incastrare l’uomo alle sue responsabilità, con le accuse di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

Sembra che le liti fra i due fossero piuttosto frequenti, negli ultimi tempi, tanto che quella di ieri sarebbe stata solo l’ultima in ordine di tempo.

Solo che questa volta l’uomo si sarebbe spinto davvero oltre, tanto che, in evidente stato d’alterazione, avrebbe scatenato la sua ira contro di lei fino a ferirla. Tuttavia, la 42enne è riuscta a richiedere l’intervento dei sanitari del 118 e dei carabinieri.

KAPAKLIJA Zef, (1)-2Questi ultimi, acquisite le prime informazioni, hanno condotto Kapaklija in caserma per gli accertamenti del caso, mentre la donna è stata accompagnata in ambulanza presso l’ospedale “Ferrari” di Casarano, dov’è stata riscontrata affetta da “trauma cranico facciale non commotivo con frattura della piramide nasale”. E’ stata poi dimessa con alcuni giorni di prognosi.

Al termine di tutti gli accertamenti, su disposizione del pm di turno presso la Procura della Repubblica di Lecce, Kapaklija è stato trasferito presso la casa circondariale di Lecce. Al momento sono in corso approfondimenti per le azioni da intraprendere la tutela completa della donna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La lite, poi botte da orbi alla moglie, le spacca il naso e finisce in manette

LeccePrima è in caricamento