Aveva cercato di estorcere denaro ai commercianti della zona, per lui 3 anni

L'uomo, un 42enne, dopo aver preso di mira tre attività commerciali fu arrestato dai carabinieri e ora ha patteggiato la pena

LECCE – Si era presentato presso tre esercizi commerciali di Lizzanello, un supermercato, una tabaccheria e un negozio di alimentari, chiedendo ripetutamente la consegna di somme variabili tra i 50 ed i 100 euro. I titolari delle attività, stanchi delle ripetute minacce e delle richieste estorsive dell’uomo, hanno chiesto aiuto ai carabinieri.

I militari si sono subito messi sulle tracce del soggetto indicato dai commercianti. Le ricerche si erano concluse la notte del 28 marzo scorso, durante un servizio perlustrativo in cui i carabinieri di Lizzanello arrestarono in flagranza di reato, con l’accusa di tentata estorsione, Davide Longo, 42enne del luogo già noto alle forze dell’ordine, tutt’ora in carcere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per quei fatti oggi Longo, assistito dall’avvocato Giovanni Valentini, che ha chiesto e ottenuto il consenso del pubblico ministero Roberta Licci, ha patteggiato una condanna a 3 anni di reclusione e mille e 332 euro di multa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo alla Scu: droga ed estorsioni. Scatta il blitz, dieci arresti

  • Accoltella la madre e poi si lancia nel vuoto: tragedia in una famiglia salentina

  • Nulla da fare per l'80enne scomparso: trovato morto nelle campagne

  • Mistero a Nardò: dopo la cena con marito e figli scompare nel nulla

  • Vento e pioggia, strade trasformate in fiumi. Auto in panne e allagamenti

  • Rintracciata a Ostia: il 30 giugno, dopo cena, era uscita senza fare rientro

Torna su
LeccePrima è in caricamento