Cronaca

Presunto voto di scambio. Indagato anche il sindaco di Porto Cesareo

I carabinieri della compagnia di Campi Salentina hanno notificato sei avvisi di garanzia, tra cui quello a Salvatore Albano. A giugno e a novembre vi furono le esplosioni di due ordigni rudimentali davanti alla sua abitazione

La caserma dei carabinieri di Campi Salentina.

PORTO CESAREO - Sei avvisi di garanzia per presunto voto di scambio sono stati notificati dai carabinieri della compagnia di Campi Salentina al termine di una veloce seduta del Consiglio comunale di Porto Cesareo. Uno dei destinatari è Salvatore Albano, 50enne sindaco della cittadina. Gli altri sono per il vice sindaco Antonio Greco, 49 anni, Giuseppe Durante, 64 anni, consigliere con delega al Turismo, Antonio Basile, già primo cittadino della località rivierasca ed esponente di spicco del Pdl, il figlio Cataldo Basile, e l'assessore Luigi Baldi.

Lo studio professionale di Cataldo Basile, componente del coordinamento provinciale degli "azzurri", fu oggetto di un attentato, il 17 maggio scorso: vetri in frantumi, portone divelto e danni ad una porzione di muro esterno, questo il bilancio dell'esplosione di circa 800 grammi di polvere pirica. Nello stesso periodo anche il sindaco di Porto Cesareo è stato vittima di un episodio analogo: nel mese di giugno la deflagrazione di un ordigno rudimentale provocò danni al cancello dell'ingresso e ad una colonna della villetta dova il sindaco vive con la sua famiglia, in via Amba Alagi.

salvatore albano-3 Il 15 novembre ci fu poi un altro avvertimento:  una seconda bomba, scoppiata pochi minuti dopo la mezzanotte, rese inutilizzabile la Lancia Musa della moglie di Albano, parcheggiata davanti all'abitazione.

All'attività investigativa scaturita da questi avvenimenti sarebbero collegati i quattro avvisi di garanzia, riconducibili verosimilmente ad un altro filone dell'inchiesta che coinvolge Antonio Greco, il vice di Albano, e Cosimo Presicce, ex assessore alla Polizia municipale, indagati per voto di scambio e favoreggiamento della prostituzione. Entrambi si sono avvalsi, proprio oggi, davanti al sostituto procuratore Carmen Ruggiero, della facoltà di non rispondere

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presunto voto di scambio. Indagato anche il sindaco di Porto Cesareo

LeccePrima è in caricamento