Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Avvocatessa rapinata in centro, ridotta la pena per uno dei due autori

Resta invariato il risarcimento, di 5mila euro. La vittima, residente a Bologna, era in ferie a Lecce. La sentenza in appello

LECCE –Da cinque anni e due mesi a tre anni e due mesi. Si abbassa la pena per Francesco De Spoto, 49penne leccese. Mentre resta invariata la condanna per Sabrina Citiso, 51enne, anche lei leccese. Così come invariato è il risarcimento alla vittima, di 5mila euro. E’ quanto stabilito dai giudici della Corte d’appello di Lecce (presidente, Vincenzo Scardia) per un violento scippo avvenuto ai danni di un’avvocata 52enne di Galatone, residente a Bologna, in ferie a Lecce al momento dei fatti.

Intorno alle 22,30 del 18 agosto scorso i due furono bloccati dagli agenti di polizia della sezione volanti. La coppia seguì vittima in via Cesare Battisti, fino all’angolo con la circonvallazione, per strapparle la borsa. La donna tentò di resistere. Fu colpita con pugni e graffi e trascinata per terra, poi i rapinatori fuggirono a bordo di una Lancia Y bordeaux.

Un giovane che era nelle vicinanze notò la scena e chiamò il 113, fermandosi poi a soccorrere la vittima. Gli agenti rintracciarono l’autovettura nel giro di pochi minuti. De Spoto e Citiso furono arrestati con l’accusa di rapina in concorso. La vittima era rappresentata dall’avvocato Federico Martella. La coppia era difesa oggi dagli avvocati Federica Conte e Giuseppe Corleto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avvocatessa rapinata in centro, ridotta la pena per uno dei due autori

LeccePrima è in caricamento