Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Dieci addetti in nero: nella rete dei controlli azienda di prodotti per la casa

La guardia di finanza ha eseguito su tutto il territorio pugliese un piano straordinario di interventi. I lavoratori erano impiegati per la produzione di ceramica

LECCE – Dieci addetti alla lavorazione della ceramica erano utilizzati completamente in nero da un’azienda salentina di prodotti per la casa e ornamentali.

Lo hanno scoperto i militari della guardia di finanza nell’ambito di un piano straordinario disposto dal comando regionale ed eseguito il 28 e il 29 settembre in tutto il territorio pugliese.

Nel complesso sono stati registrati 197 interventi che hanno portato al rilevamento di 191 posizioni completamente sommerse e a 16 irregolari. Quelle in fase di definizione sono 315. Sono stati elevati 89 verbali ad altrettanti datori di lavoro.

Tra le situazioni più eclatanti quella salottificio ed una falegnameria dell’area murgiana, che ricorreva all'impiego di 15 lavoratori in nero, il caso di due aziende tessili del nord barese che impiegavano irregolarmente 17 lavoratori nell’attività di produzione di maglieria,e quello di un’azienda agricola dauna che impiegava in nero per la raccolta dell'uva otto lavoratori stranieri.

Dall’inizio dell’anno, nello specifico settore sono stati effettuati 787 controlli su tutto il territorio regionale, con la scoperta di mille e 76 lavoratori in nero e 384 lavoratori la cui posizione risultava comunque irregolare; 481 i datori di lavoro verbalizzati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dieci addetti in nero: nella rete dei controlli azienda di prodotti per la casa

LeccePrima è in caricamento