Ballerine trattate come prostitute nel night di Alezio: sette assoluzioni

“Il fatto non sussiste”. Si chiude così il processo scaturito dall'inchiesta avviata dieci anni addietro per l'Eclpise

@TM News/Infophoto

LECCE - Tutti assolti con formula piena perché “il fatto non sussiste” i sette imputati finiti nell'inchiesta che fece luce su un giro di prostituzione nel locale notturno “Eclipse” di Alezio. Dopo dieci anni dai fatti, è arrivata la sentenza che ha decretato l'innocenza di: Francesco Sunna, 65 anni, gestore del night, sua Maria Antonietta Rizzo, 61, Alessandra Mosca, 41, la cassiera, Raffaele Dimo, 57, ritenuto il reclutatore anche attraverso internet delle ragazze di nazionalità italiana e straniera, Tiziano Leopizzi, 33, addetto alla sicurezza. Tutti residenti ad Alezio.

E ancora di: Daniele Tommaso Calò, 41 anni, e Carmelo Salvatore Crusafio, 40, entrambi di Matino, anche questi addetti alla sicurezza. L'accusa per tutti era di associazione a delinquere dedita al reclutamento e allo sfruttamento della prostituzione. Ma a Sunna era contestato anche il reato di violenza sessuale, per aver, così sosteneva l'accusa, abusato di una delle ballerine di lap dance, la notte tra il 5 e il 6 maggio del 2006.

Era il primo giorno di lavoro per la ragazza che, varcata la soglia del locale, avrebbe appreso di dover intrattenere i clienti non solo danzando ma anche appartandosi con loro nel privè, invogliandoli a consumare bevande e concedendosi sessualmente. Stando alle carte dell'inchiesta, inoltre, chi si fosse opposta al copione, sarebbe stata messa “in riga” dai tre addetti alla sicurezza. Ma nessuna di queste accuse ha retto durante il processo. Perché il verdetto emesso oggi dal presidente della seconda sezione penale Roberto Tanisi non lascia spazio a dubbi: “il fatto non sussiste”.

Gli imputati erano difesi dagli avvocati Amilcare Tana, Luigi Pastore, Vincenzo Venneri, Americo Barba, Luigi Covella e Donata Perrone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi frode col gasolio agricolo, undici arresti e 64 indagati

  • Militari attendono cassiera a fine turno: addosso parte dell’incasso, sospetti ammanchi per 50mila euro

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • “L’eredità”, il concorrente leccese batte il record di puntate da vincitore

Torna su
LeccePrima è in caricamento