menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bambina molestata nel negozio? Assolto il commerciante che fu arrestato

Emessa la sentenza nei riguardi di un 72enne di Trepuzzi accusato di aver allungato le mani su una minore, nel retrobottega del locale dove l'avrebbe accompagnata con la scusa di sistemarle il vestito

TREPUZZI - Ha sempre respinto l’accusa di aver molestato una bambina di 9 anni nel retrobottega del suo negozio e lo ha fatto anche durante il processo, al termine del quale è riuscito a dimostrare la propria innocenza.

Si chiude così con una sentenza di assoluzione con la formula “perché il fatto non sussiste” la vicenda giudiziaria di F.F.P., 72enne di Trepuzzi, che era ai domiciliari dal settembre del 2019, quando fu destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare per violenza sessuale.

Il verdetto è stato emesso questa mattina dal collegio della seconda sezione penale presieduto dal giudice Stefano Sernia, al quale il pubblico ministero Giorgia Villa aveva invocato una condanna a otto anni di reclusione.

Stando all’inchiesta, il 1° luglio di un anno fa, la ragazzina si recò nel negozio, come aveva fatto altre volte, e si sarebbe trovata addosso le mani del commerciante che, con la scusa di aggiustarle il vestitino, l’avrebbe portata nel retrobottega. Stando sempre al racconto della minore, l’anziano l’avrebbe invitata a toccarsi di notte e a tacere su quanto accaduto. Tornata a casa, invece, la piccola si sfogò con la madre che poi informò il marito, il quale, accecato dalla rabbia, raggiunse il presunto aguzzino nell’esercizio commerciale prendendolo a schiaffi.

Come detto, l’anziano ha sempre respinto gli addebiti: dichiarò di aver solo venduto delle salviette alla bambina e di averle regalato delle gomme da masticare, precisando inoltre che nel locale c’erano altri due clienti. Questa la tesi che l’imputato è riuscito a far valere nel processo in cui era assistito dagli avvocati Antonio Savoia e Luigi Covella.

La presunta vittima era parte civile con l’avvocato Antonio Romanello.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento