Cronaca

Bancario veneto ritrovato dopo 7 mesi: faceva l'eremita nel Salento

Gabriele Andriotto, l'impiegato originario di Adria, scomparso a marzo, è stato rintracciato nei pressi di un rudere, alla periferia di Ortelle. Ad allertare i carabinieri, un agricoltore del posto. Grande sollievo per i parenti

ORTELLE - Si è rifugiato per circa sette mesi, nelle campagne del tacco. Ha vissuto in un alloggio  improvvisato, Gabriele Andriotto, il bancario 48enne, nato ad Adria, nel Polesine, scomparso alla fine di marzo. Due giorni addietro, grazie alla segnalazione di un contadino di Ortelle, che si è rivolto agli agenti di polizia municipale, è stato ritrovato. Con grande commozione per tutta la sua famiglia, che non nutriva più nessuna speranza. L'impiegato veneto, infatti, si è nascosto, per tutto questo tempo, all'interno di un rudere, in località "Purgiano", ed è stato raggiunto dai carabinieri.

La moglie aveva denunciato l'accaduto all'inizio della primavera quando, non vedendolo rientrare, aveva allertato le forze dell'ordine. L'autovettura del 48enne era stata rintracciata lungo le sponde del Po, nei pressi di un attracco a Mazzorno Sinistro, ma dell'uomo nessuna traccia. All'interno dell'abitacolo, i suoi indumenti, che hanno lasciato presagire un gesto estremo. Nelle ore successive alla scomparsa, sono intervenuti anche i vigili del fuoco, assieme ai sommozzatori provenienti da Venezia, senza che vi fosse alcuno spiraglio.

Sottoposto agli accertamenti sanitari, le condizioni di Andriotto sono buone e non destano alcuna preoccupazione. Le indagini, incessanti nel corso di questi mesi, sono state condotte dai militari dell'Arma della compagnia di Adria e dagli agenti della squadra mobile di Rovigo. Alla vista dei carabinieri salentini, che hanno raggiunto il bancario  domenica mattina, l'uomo ha dichiarato di aver voluto seguire una scelta radicale di vita. Il bancario,intanto, ha fatto rientro nella sua città, dove sarà ascoltato dagli inquirenti, per fare luce su alcuni punti oscuri della vicenda. Massimo riserbo, invece, da parte degli investigatori, sulle indagini, ad oggi mai interrotte, sotto la direzione del pm Stefano Longhi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bancario veneto ritrovato dopo 7 mesi: faceva l'eremita nel Salento

LeccePrima è in caricamento