Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Bancarotta e appropriazione indebita, imprenditore denunciato

Un 49enne nei guai. Gestiva una società specializzata nel confezionamento di capi d'abbigliamento sportivi, ormai dichiarata fallita. "Scomparsi" 33mila euro. Le indagini condotte dalla tenenza di Casarano della guardia di finanza

 

SUPERSANO - I finanzieri della tenenza di Casarano hanno denunciato un 49enne, rappresentante legale di una società a responsabilità limitata, con sede a Supersano, del settore delle confezioni d’abbigliamento sportivo, ormai dichiarata fallita. L’uomo risponde di bancarotta fraudolenta, appropriazione indebita e ricorso abusivo al credito.

Le indagini, avviate proprio a seguito del fallimento dell’azienda, avrebbero evidenziato gravi inadempienze sotto l’aspetto fiscale e tributario. Secondo i finanzieri della tenenza casaranese, l’imprenditore avrebbe effettuato rettifiche ingiustificate del conto cassa dell’azienda e si sarebbe appropriato indebitamente di circa 33 mila euro.

Il 49enne, inoltre, avrebbe volutamente occultato i registri e le scritture contabili dell’azienda non consentendo, quindi, la reale ricostruzione del patrimonio e il suo effettivo volume d’affari. Gli investigatori hanno ritenuto, sulla base delle informazioni acquisite attraverso i numerosi atti di polizia giudiziaria, che la condotta tenuta sia stata aggravata da negligenza e imperizia.

L’ulteriore capo d’imputazione, il ricorso abusivo al credito, deriverebbe dall’acquisizione di un debito che non avrebbe mai potuto onorare, viste le condizioni in cui versava l’impresa.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bancarotta e appropriazione indebita, imprenditore denunciato

LeccePrima è in caricamento