Cronaca

Banda di ladri tenta un nuovo assalto in un'azienda della zona industriale

Almeno tre notati dalle videocamere. Si erano introdotti nel parcheggio retrostante dell’Asti Engineering. Sul posto si sono fiondati vigilanti e polizia

Foto di repertorio.

LECCE – Almeno tre soggetti, nella tarda serata di ieri, hanno tentato l’ennesimo furto nella zona industriale di Lecce. Questa volta, i malviventi hanno preso di mira la sede dell’Asti Engineering, al 42 di viale Marcello Chiatante. Si tratta di una società specializzata in sistemi e prodotti elettronici, di telecomunicazione e informatici e per la sicurezza e l’automazione.

L’allarme è scattato attorno alle 20,45. L’azienda è collegata alla vigilanza privata Ggs La Velialpol. La sala operativa ha inviato sul posto la pattuglia più vicina. Ma, da un controllo esterno, alle guardie giurate è apparso tutto in regola. Questo anche perché, nell’occasione, rispetto a episodi più recenti, non sono stati praticati vistosi fori nelle pareti. I malviventi, infatti, si erano intrufolati nel parcheggio esterno, sulla parte posteriore, probabilmente scavalcando la recinzione.

E’ stato proprio il titolare ad accorgersi dell’intrusione, visionando il contenuto delle videocamere direttamente dalla propria abitazione. A quel punto, è stata messa in allerta anche la polizia, che ha inviato le volanti per svolgere un sopralluogo e acquisire eventuali altri dettagli.

Dai filmati, dunque, osservandoli con attenzione, si è evinta la presenza di tre individui, con tute da meccanici. Dopo aver mascherato un allarme volumetrico esterno (espressione tecnica per definire l’atto di apporre un oggetto opaco sulla lente del rilevatore), sono riusciti a intrufolarsi. Visti aggirarsi fra i mezzi fermi, era sicuramente qualcuno di questi il loro obiettivo. Ma, forse avvisati da qualche complice all’esterno dell’arrivo della vigilanza, se la sono filata senza riuscire a portare via nulla.

Risale a poco tempo addietro, appena al 24 febbraio, un altro tentativo di furto in grande stile nella zona industriale. Quella sera, i ladri avevano perforato una parete della Itoprem, dovendo però anche in quell’occasione fuggire dopo essere stati scoperti. Questo nuovo episodio evidenzia quanto sia necessario mantenere alta la guarda nella più vasta area produttiva alle porte di Lecce, cercando di trovare nel frattempo soluzioni definitive.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Banda di ladri tenta un nuovo assalto in un'azienda della zona industriale

LeccePrima è in caricamento