Lunedì, 26 Luglio 2021
Cronaca

Graduatorie per le ‘200 ore’, Link denuncia gli ennesimi ritardi

Il bando per le collaborazioni retribuite è stato pubblicato il 9 gennaio ma non vi è ancora ancora traccia delle graduatorie. Link Lecce: "Mero rimpallo di responsabilità, l'ateneo ancora una volta responsabile di disagi che danneggiano gli studenti"

La sede del rettorato, in piazzetta Tancredi.

LECCE - Il bando per i contratti di collaborazione studentesca delle 200 ore è stato pubblicato lo scorso 9 gennaio. Ma delle relative graduatorie non vi è ancora traccia: e ciò nonostante dovessero essere pubblicate entro 30 giorni dalla scadenza del bando, quindi entro l’8 marzo. A due mesi di distanza, dunque, gli studenti non hanno ottenuto alcuna notizia confortante e del tutto inutili si sono rivelati i solleciti dei rappresentanti di Link Lecce, che spiegano di aver assistito ad un ‘mero rimpallo di responsabilità’ tra i diversi uffici competenti.

Il bando delle 200 ore (ex bando 150 ore), peraltro, è già in ritardo di un anno, in quanto fa riferimento all’anno accademico 2012/13, e nonostante l’obbligo assunto dall’amministrazione di recuperare il ritardo, molto probabilmente neppure per quest’anno verrà regolarizzato. Infatti, denunciano i ragazzi dell’associazione studentesca, se le graduatorie tarderanno ancora ad essere pubblicate, non si farà in tempo ad emanare un altro bando per l’anno accademico successivo.

“Riteniamo che questo ritardo snaturi la funzione dei contratti di collaborazione studentesca che vengono erogati dall’università – ammoniscono i rappresentanti di Link - , perché non saranno più uno strumento che consentirà agli studenti di affrontare le difficoltà economiche, ma le 200 ore saranno svolte e retribuite successivamente alla scadenza del pagamento delle rate. Per non parlare poi degli studenti laureati, che da regolamento hanno sei mesi di tempo, dopo la laurea, per espletare le ore di servizio e che quindi rischiano di non fare in tempo ad esaurire tutte le 200 ore”.

Il dito è nuovamente puntato contro l’ateneo salentino, dunque, tacciato di continui ritardi ai danni degli studenti: “Dopo il ritardo nella pubblicazione delle distinte, continuano i ritardi nella conclusione dei bandi sul diritto allo studio – prosegue la nota stampa- . Ci chiediamo se sia possibile continuare in questo modo: se gli studenti ritardano nel pagamento delle rate sono costretti a pagare more altissime, se l’amministrazione ritarda a garantire i servizi agli studenti non si fa nulla, neanche per evitare di ripetere gli stessi errori. E’ possibile che in questa università, in perfetto stile gattopardesco, tutto cambia affinché nulla cambi?”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Graduatorie per le ‘200 ore’, Link denuncia gli ennesimi ritardi

LeccePrima è in caricamento