Barba: "Regionali? Nessuna partita contro Coppola"

Vincenzo Barba tuona contro l'eventuale possibile candidatura di Coppola alle regionali nelle file del Pdl: "Anche Fitto sa che la sua candidatura non risulta condivisa né potrà essere condivisibile"

barba_intervistato-2
GALLIPOLI - Vincenzo Barba stoppa Coppola e quelli che definisce "ipotetici e molto poco probabili derby gallipolini in materia di candidature in occasione delle prossime elezioni regionali". L'ex sindaco della perla ionica e parlamentare del Pdl entra in tackle su quello che ancora oggi viene considerato il fautore della caduta della sua amministrazione: "Mi preme sottolineare - afferma Barba - il fatto che certamente la città di Gallipoli sarà protagonista, poiché, sicuramente, vedrà come primi attori candidati che avranno il dovere di rappresentare le esigenze della città Bella in seno al consiglio e - ne siamo tutti convinti - alla giunta".

Candidati dei quali Barba è convinto non farà parte il consigliere Coppola, anche perché il criterio di individuazione dei nomi chiamati a rappresentare il comune alla Regione dovrà essere la piena condivisione da parte dei responsabili del Pdl: "Una cosa, tuttavia, appare quanto mai probabile - chiarisce Barba -, vista la perfetta sintonia che ha animato ed anima il nostro agire con quello del Ministro Fitto: la candidatura del Sig. Coppola non solo non risulta essere condivisa e condivisibile, ma appare assolutamente non auspicabile".

Barba evidenzia come nessuno potrà mai dimenticare "il danno inenarrabile che il Coppola ha causato alla città di Gallipoli, allorquando, forse a tutela dei suoi interessi e, da novello Masaniello, mettendosi alla testa di un manipolo di complottatori, fece cadere la nostra amministrazione, regalando alla città un anno di dannosissimo commissariamento che bloccò progetti e iniziative regalando a Gallipoli una stasi di cui non aveva bisogno e dalla quale solo ora stiamo cominciando lentamente ma inesorabilmente a riprenderci".

"Attualmente il Coppola, poi, - prosegue -, e diciamo ciò a beneficio di coloro che si riproporrebbero di candidarlo, dopo più campagne elettorali condotte su posizioni conflittuali nei confronti del Pdl, siede tra i banchi dell'opposizione cittadina a stretto contatto di gomito con il Pd, l'Italia dei Valori e la sinistra estrema, essendo talvolta il loro mentore, il loro grillo parlante ed il loro occulto ispiratore. Non oso immaginare con quale faccia tosta il Coppola, oppositore su tutta la linea nei confronti del Pdl gallipolino, possa chiedere al suo narcisismo politico di essere ospitato nelle liste che fanno a noi riferimento. Sarebbe come trovarci di fronte, nuovamente, a quel dottor Jekill e Mr. Hyde di qualche anno fa, che, da un lato, sedeva tra i banchi di Forza Italia a Palazzo dei Celestini e, dall'altro, inciuciava per far cadere il Sindaco della Perla dello Ionio nella persona del più alto esponente istituzionale cittadino del suo partito".

Barba ricorda che il ministro Fitto in quella occasione si espresse con "nettezza e molta chiarezza" sulla questione e, "non essendo cambiato nulla", ritiene "che lo stesso cliché comportamentale si ripeterà per il prossimo futuro, nel momento in cui, con grande partecipazione, si andranno ad individuare le candidature gallipoline che avranno l'arduo compito di portare alla Regione le istanze di un territorio che è stato trascurato dalla Giunta Vendola e tenuto in scarsa considerazione a differenza dei tempi gloriosi dell'amministrazione Fitto dalla quale la nostra città ed il Salento tutto hanno ricevuto il riconoscimento per progetti importantissimi che ci consentono e ci consentiranno di rendere la città bella ancora più a misura di cittadino e di turista".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
"E ciò - conclude il parlamentare del Pdl - in barba a inopportune e strumentali apparizioni su palcoscenici che non mutano lo stato dei fatti e la considerazione politica dei giorni che furono. Oggi più che mai è tempo di chiarezza nel segno della continuità per lavorare accanto a Rocco Palese e sostenerlo nel suo grande progetto di riscatto della Puglia: questa è la nostra missione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento