Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Barche fra i bagnanti e ombrelloni sul demanio, multe e denunce

Controlli sempre più incisivi e mirati, quelli degli ultimi giorni, da parte della guardia costiera di Otranto, nell'ambito dell'operazione nazionale "Mare sicuro" 2013. Sanzionati cinque diportisti, deferito il titolare di uno stabilimento

LECCE – Controlli sempre più incisivi e mirati, quelli degli ultimi giorni, da parte della guardia costiera di Otranto, nell’ambito dell’operazione nazionale “Mare sicuro” 2013. Negli ultimi giorni, gli uomini del circondario marittimo, coordinati dal comandante Gian Marco Miriello, hanno portato a termine numerose verifiche.

L’aspetto positivo è che i più sembrano rispettare le normative, eppure le sanzioni non mancano mai. Le motovedette, infatti, multato cinque diportisti all’interno della fascia riservata alla balneazione, mentre le pattuglie di terra, nella zona della marina di Lecce, hanno elevato verbali per carenza sulle dotazioni dei mezzi adibiti al salvataggio e per inottemperanza alle disposizioni regionali sulla presenza di dotazioni per i diversamente abili.

E non mancano neanche controlli sulle strutture ricettive del litorale. Proprio ieri, i militari dell’Ufficio locale marittimo di San Cataldo, infatti, hanno sequestrato sul litorale di Vernole un attrezzature da spiaggia (ombrelloni, sdraio, sedie e tavolini), denunciando un concessionario di uno stabilimento balneare per inosservanza sull’utilizzo del demanio marittimo pubblico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barche fra i bagnanti e ombrelloni sul demanio, multe e denunce

LeccePrima è in caricamento