rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca

Barman evade i domiciliari per due volte. Si riaprono le porte del carcere

Un 28enne albanese residente a Lecce insieme con la madre si è allontanato da casa dove scontava la misure cautelare. I carabinieri del nucleo operativo radiomobile del capoluogo per due volte consecutive non lo hanno trovato presso il domicilio

LECCE – E’ stato accompagnato nel carcere di Borgo San Nicola Donald Levani, barman di origine albanese e residente a Lecce. Il 28enne, che nel capoluogo salentino vive insieme alla madre, ha violato gli arresti domiciliari ai quali era ristretto in seguito a un procedimento penale instaurato a Macerata, nelle Marche.

LEVANI DONALD-2Per due volte consecutive i carabinieri del nucleo radiomobile di Lecce, nell’ambito dei controlli tipici in casi come questo, non lo hanno trovato in casa: sia martedì 11 che mercoledì 12, infattim la madre non ha saputo dire dove si trovasse il figlio. Di conseguenza il giovane è stato denunciato all’autorità giudiziaria maceratese per l’aggravamento della misura cautelare e a quella leccese per il reato di evasione.

Oggi i militari della stazione di Lecce principale lo hanno trasferito nel penitenziario dal quale era uscito nel novembre scorso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barman evade i domiciliari per due volte. Si riaprono le porte del carcere

LeccePrima è in caricamento