Beccato mentre va a scuola con le dosi nello zaino. Nei guai giovane studente

Fermato per un controllo dai carabinieri mentre raggiungeva in auto l’istituto scolastico, Giorgio Melissano è finito ai domiciliari. Sequestrati alcuni grammi di mdma, marijuana e un bilancino

la droga e il materiale sequestrato

MAGLIE - Si stava recando a scuola come ogni giorno in macchina, ma sulla sua strada si è imbattuto nei carabinieri della sezione Radiomobile della compagnia di Maglie che stavano già effettuando dei controlli specifici per il contrasto delle attività di spaccio di sostanze stupefacenti nei pressi degli istituti superiori. Da qui sono iniziati i guai per Giorgio Melissano, 19 anni, residente a Cutrofiano che in seguito alle verifiche e alla contestuale perquisizione è stato arresto sabato mattina con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Per il giovane studente sono stati disposti i domiciliari.

Melissano si stava recando come sempre presso l’istituto tecnico industriale che frequenta a Maglie quando è stato fermato per un controllo a poca distanza dalla sede della scuola. L’atteggiamento da subito nervoso del giovane ha destato più di un sospetto nei militari che hanno deciso di vederci chiaro ed hanno approfondito il controllo. E’ seguita una perquisizione che ha subito portato al rinvenimento all’interno della zaino, non solo di libri e materiale didattico, ma anche di due dosi di un grammo di Mdma, di 14 grammi di marijuana oltre ad un bilancino elettronico di precisione.        

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La sostanza stupefacente e il materiale recuperato è stato quindi sequestrato dai carabinieri insieme anche al cellulare. Proprio un primo e sommario riscontro sul telefonino avrebbe confermato l’attività di spaccio posta in essere dal 19enne, ma gli accertamenti sono ancora in corso da parte dell’autorità giudiziaria. Le indagini sono anche in corso per verificare se l’ipotizzata attività di cessione della droga sia avvenuta o meno anche all’interno dell’istituto scolastico e se abbia interessato minorenni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nulla da fare per l'80enne scomparso: trovato morto nelle campagne

  • Rientrano dal Brasile nel Salento: madre, padre e figlia positivi al Covid

  • Svolta nel caso Mauro Romano: identificato un uomo, sospetto sequestratore

  • Giorgia e il fidanzato Emanuel Lo: vacanze salentine d’amore

  • Esce in bici e poi telefona alla famiglia: "Mi sono perso". Ore di ansia per un 80enne

  • Militari in spiaggia: sequestro in un lido, denunciato imprenditore

Torna su
LeccePrima è in caricamento