Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Melendugno

“Bibite, panini, hashish”. Ma accanto c’è un ufficiale della finanza: fermato 43enne

Un leccese, incensurato, è stato arrestato dai militari delle fiamme gialle a Roca di Melendugno. Nello zaino, mezzo etto di droga

I militari della guardia di finanza

ROCA (Melendugno) – Un ufficiale della guardia di finanza fa il bagno a Roca. Da un chioschetto allestito abusivamente arriva l’annuncio: “Bibite, panini, hashish, marijuana”. Scatta il controllo e un 43enne finisce in manette. P.L., uno spacciatore leccese, incensurato, ha pagato con l’arresto l’imprudenza: non aveva messo in conto la presenza di un finanziere nella zona della Grotta della Poesia.

Mentre il titolare del chioschetto illegale si è dileguato, il 43enne è stato fermato immediatamente e sottoposto a una perquisizione. Nello zaino che aveva portato in spiaggia, spinelli già pronti per essere venduti e un totale di 50 grammi di sostanza stupefacente tra marijuana ed hashish, anche del tipo pregiato e più costoso, denominato “Bolt”.

L’uomo, peraltro, è stato anche notato mentre, al riparo tra scogli e bagnanti, cedeva dosi di stupefacente agli acquirenti. I militari delle fiamme gialle, terminato il controllo, hanno posto sotto sequestro la droga del 43enne. Quest’ultimo è stato segnalato al magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Lecce, Stefania Mininni. Al termine delle formalità di rito, è stato ristretto agli arresti domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Bibite, panini, hashish”. Ma accanto c’è un ufficiale della finanza: fermato 43enne

LeccePrima è in caricamento