Le blatte di casa anche ai Minorenni. Prosegue l’infestazione nei tribunali

Un nuovo caso questa volta riguarda gli uffici giudiziari dei minorenni. Numerosi insetti trovati e uccisi dai dipendenti. Confsal Unsa: "In sei anni mai effettuati sopralluoghi e disinfestazioni. Inoltre ogni temporale manda in tilt il sistema elettrico e informatico"

LECCE – Se la faccenda non fosse grave, sarebbe addirittura comica. Perché, stando alle segnalazioni dei sindacati, gli sgradevoli insetti sembrano prediligere i locali dei palazzi di giustizia di Lecce. A stretto giro di posta dall’infestazione che ha riguardato la sede di via Brenta, un nuovo caso è stato appena segnalato, infatti, nel Tribunale dei Minorenni.

“Un'infestazione di blatte, questa volta negli uffici giudiziari per i minorenni – denuncia Massimo Battaglia, segretario generale della Confsal-Unsa – su cui ci tocca ancora chiedere interventi. Qualcuno forse non sa più meravigliarsi, ma non è il nostro caso: non abbiamo fatto l'abitudine al peggio e non intendiamo rassegnarci”.

Secondo la ricostruzione dei sindacalisti, gli insetti sono stati trovati e uccisi dai dipendenti nell'ex carcere restaurato di proprietà ministeriale, di pertinenza del dipartimento per la giustizia minorile, che  ospita Tribunale e Procura per i minorenni e l'Ufficio di servizio sociale per i minorenni. “Nei sei anni trascorsi dal trasferimento in quella sede, peraltro, non si è effettuato alcun sopralluogo ricognitivo né alcuna disinfestazione preventiva, che sarebbe particolarmente indicata per questi insetti – aggiunge Battaglia-. Le blatte, infatti, non solo sono ributtanti alla vista e al contatto, ma sono anche degli insetti prolifici e, nel caso della specie rinvenuta, producono odori rivoltanti nei materiali infestati”.

Il sindacato è dovuto intervenire nuovamente per correre ai ripari, inviando una comunicazione ufficiale a tutti gli interlocutori, al ministero competente e alle altre associazioni per sollecitare un intervento ed un sopralluogo, da parte dei responsabili della sicurezza e della situazione sanitaria per l'ufficio, atto ad arginare il fenomeno.

Attendiamo comunque il tavolo di confronto presso la Commissione di manutenzione da noi chiesto, o in mancanza, la contrattazione integrativa presso ogni singolo ufficio, come previsto dalle norme contrattuali – precisano i responsabili sindacali -. Una lettera in proposito è stata inviata nei giorni scorsi a tutti gli uffici giudiziari di Lecce, al ministero ed alle varie realtà associative delle componenti della giustizia”.

Ma la denuncia di Confsal non si esaurisce qui. Il sindacato ha voluto segnalare, infatti, anche altri inconvenienti riguardanti la sicurezza e la funzionalità: “Puntualmente, in occasione di temporali, nell'edificio in questione salta l'energia elettrica e con essa il sistema informatico, impedendo anche il lavoro quotidiano dei dipendenti. Da ultimo, il server informatico a causa delle continue interruzioni e sbalzi di elettricità si è definitivamente guastato e si è stati costretti a far migrare il sistema Sigma nel server presso la sala distrettuale della Corte di appello di Taranto. Inoltre si sono guastati gli ascensori, solo uno dei quali è stato rispristinato”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Confsal-Unsa sottolinea che anche presso gli uffici minorili si registrerebbero continui “conflitti di competenza e di interpretazione” con il Comune di Lecce, riguardo alla natura ordinaria o straordinaria delle manutenzioni e delle riparazioni e sostituzioni di materiali e apparati, “con evidente danno alla continuità e a volte alla mera esecuzione dell'attività giudiziaria e amministrativa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Giovane turista fa il bagno e sul fondale ritrova bacino in ceramica del XIV secolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento